Imparare a cucinare per posizionarsi nel mondo del lavoro

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Molte persone provano un vero e proprio piacere a stare dietro ai fornelli della cucina. Provano piacere perché riescono a dare vita a piatti dal sapore incredibile, che offrono soddisfazione, magari anche seguendo delle ricette molto complesse. Provano piacere perché riescono a soddisfare il palato di parenti e amici, che infatti non vedono l’ora di sedersi a tavola per gustare qualche nuova ricetta. Sono persone che sentono di avere una passione insomma che le infuoca dall’interno e che ogni giorno, portando il pranzo e la cena in tavola, riescono a valorizzare, a coltivare al meglio. Alcune di queste persone credono che proprio grazie a questa passione sia possibile posizionarsi nel mondo del lavoro. È vero?

Sicuramente avere una passione è un passo importante verso il mondo del lavoro, perché quando si porta avanti un’attività provando una sensazione di piacere intenso di questa tipologia, il lavoro non risulta mai pesante ed è possibile infondere tutte le energie in ciò che si fa, ottenendo quindi eccellenti performance. Tutto questo però non basta. Il mondo del lavoro odierno infatti è davvero molto concorrenziale, con pochi posti di lavoro a disposizione e moltissimi candidati. Non solo, il mondo del lavoro odierno vuole poter ottenere la massima velocità possibile: un’azienda quindi non può permettersi di perdere tempo per andare alla ricerca di talento e per formalo, ma ha bisogno di qualcuno che sia già pronto per iniziare a la sua attività, nell’immediato. Ecco perché coloro che cercano lavoro basandosi solo sulla loro passione, falliscono. C’è bisogno di un cambiamento. Quel cambiamento si chiama formazione.

Un corso di formazione trasforma una passione infatti in una professione. Trasforma le poche nozioni che si hanno in competenze di altissimo livello. Trasforma il curriculum in qualcosa di molto appetibile per ogni azienda e trasforma la vita stessa rendendola più emozionante e con obiettivi ben precisi e fertili all’orizzonte da poter raggiungere. Di corsi cuoco professionista ne esistono molti oggi come oggi, ma ci sentiamo in dovere di ricordare quello proposto da CEF Centro Europeo di Formazione.

Si tratta infatti di un corso di formazione a distanza, in modalità e-learning, che non costringe quindi a dover essere presenti ogni giorno in aula in un orario prestabilito. Recarsi in aula può risultare dannoso per molte persone, che si distraggono infatti, che non riescono a sopportare il chiacchiericcio degli altri, che hanno bisogno di confrontarsi con il docente in modo intimo, nella massima privacy possibile. Recarsi in aula può risultare complesso anche per chi dovrebbe macinare troppi chilometri per raggiungerla o per chi ha un lavoro part time o altri importanti impegni a cui non può o non vuole rinunciare. Studiando da casa, nel momento della giornata che più si preferisce, questi rischi non ci sono e si ha la possibilità di seguire il proprio ritmo al meglio, senza stress di alcun tipo, senza sentirsi rincorsi dalle scadenze. Trattandosi poi di un corso ben suddiviso in unità didattiche e che prevede vari approcci agli argomenti, la flessibilità è garantita, in modo che ogni nozione possa essere appresa al meglio, e anche in tempi mai eccessivamente lunghi.

Share.

Leave A Reply