Alimentazione sana e corretta: consigli per una dieta equilibrata

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Un’alimentazione sana e corretta sta alla base di quella che si definisce una buona salute. Numerosi studi scientifici dimostrano infatti che la salute si costruisce a tavola, in base al cibo che mangiamo. Per questo dare importanza alla dieta è fondamentale, in quanto deve essere varia ed equilibrata, per mangiare bene e fornire al corpo tutte le sostanze nutritive di cui ha realmente bisogno. Infatti, mangiare bene non vuol dire saziarsi fino al limite, ma consumare piuttosto cibi buoni e di qualità in un ambiente piacevole e rilassante, per godere fino in fondo il gusto e il sapore di un alimento.

Una dieta equilibrata non significa mangiare un pasto al giorno o magari abbuffarsi con quantità esagerate: è invece importante stabilire porzioni sufficienti e consumare un po’ tutti i cibi durante la settimana, evitando i pasti pesanti. In questo modo l’alimentazione apporta notevoli benefici all’organismo, rafforzando il corpo e fornendo l’energia quotidiana indispensabile al suo buon funzionamento. Una dieta bilanciata e uno stile di vita attivo aiuta a mantenere senza fatica un peso corporeo adeguato e facilita lo sviluppo, in quanto evita le sofferenza portate dall’obesità e da problemi di emarginazione che ne conseguono.

Regole da seguire per un’alimentazione sana e corretta

Un regime alimentare equilibrato richiede delle regole ben precise da rispettare, prima fra tutte quella di mangiare senza fretta e masticare lentamente. Prendersi infatti il giusto tempo per consumare un pasto è molto importante: masticando lentamente si assaporano gli alimenti con più consapevolezza e si riscoprono odori e sapori che altrimenti passerebbero inosservati. Inoltre, è fondamentale consumare i pasti seduti e possibilmente in compagnia: un modo per scambiare due parole piacevolmente e rilassarsi, condizione fondamentale per ottenere i migliori benefici dall’alimentazione.

Un’altra regola da seguire per un’alimentazione sana e corretta è quella di preparare le giuste porzioni di cibo, senza abbondare, e variare nella scelta degli alimenti, poiché non esiste un alimento che contiene tutti gli elementi nutritivi. Per distribuire gli alimenti durante l’arco della giornata in maniera ottimale e accelerare il metabolismo, è consigliabile fare 5 pasti al giorno, 3 pasti principali e 2 spuntini. E’ estremamente importante non saltare la colazione, che dà la giusta dose di energia per affrontare la giornata e fare uno spuntino per non arrivare affamati ai pasti principali. Invece, se si hanno buchi allo stomaco, lasciar perdere le merendine e i frollini zuccherati, ma optare per un frutto o della verdura, da utilizzare come spezza-fame.

E’ fondamentale associare a queste regole anche una leggera ma costante attività fisica, almeno 30 minuti al giorno, per rafforzare i benefici dell’alimentazione.

Alimentazione sana e corretta: cosa mangiare

Un’alimentazione corretta aiuta a prevenire molte malattie come l’obesità, l’ipertensione arteriosa, le malattie cardiovascolari, il diabete tipo 2 e anche diverse forme di tumori, ma fortifica anche il sistema immunitario proteggendo l’organismo da alcune malattie non legate alla nutrizione.

Cosa mangiare dunque per essere certi di seguire un’alimentazione sana?

Tra i cibi consigliati molto importanti sono i cereali integrali, che hanno un indice glicemico più basso ma danno la stessa energia dei cereali raffinati. Aumentare il consumo di latte e yogurt magro, fonti di vitamine, minerali e proteine, e limitare i formaggi; mangiare carne non più di una volta a settimana, diminuendo il consumo di quella rossa e preferendo invece il pesce, soprattutto quello azzurro, ricco di vitamine, minerali, proteine e omega 3, ottimo per combattere il colesterolo e mantenere la linea. Ottimo il salmone, ma anche crostacei ed i molluschi vanno bene, a patto che siano freschi. Vanno bene anche le uova, ma non più di due a settimana, mentre spazio ai legumi, ricchi di proteine vegetali e fondamentali in un’alimentazione sana e corretta. Anche la frutta secca è ottima, ma son da preferire le noci che contengono omega6. Ovviamente frutta e verdura non possono mancare e nemmeno i frutti di bosco, ricchi di antiossidanti. Infine, inserire nella preparazione degli alimenti come unica fonte di grassi l’olio extravergine di oliva, evitando in questo modo i grassi cosiddetti animali.

Alimentazione corretta e sana: i cibi da evitare

Affinché un’alimentazione possa definirsi sana e corretta, è necessario, oltre a conoscere gli alimenti che si possono consumare, sapere anche quali sono quelli da evitare. La lista delle sostanze e degli alimenti da evitare purtroppo è lunga, ma vediamo nello specifico quali cibi dobbiamo evitare di consumare:

  • prodotti confezionati in generale, che sono ricchi di conservanti e materie prime troppo raffinate;
  • pane e pasta di grano, poiché sono cereali raffinati e contengono carboidrati, che ci danno molta energia ma incidono sul peso; merendine, in particolare dolciumi e biscotti che fanno tanto gola ma che in realtà sono delle vere bombe di zuccheri e grassi. I grassi nelle merendine sono fornite per la maggior parte dall’olio di palma che è necessario evitare in una dieta sana e corretta;
  • zucchero bianco (saccarosio), troppo calorico, fa aumentare la pressione, modifica il metabolismo e contribuisce a creare a lungo andare problemi a fegato e cuore;
  • bibite gassate e non, ricche di zuccheri, coloranti e dolcificanti artificiali, come cola, chinotto, aranciata, limonata, sciroppi alla frutta, tè freddo confezionato, tè istantaneo in polvere, succhi di frutta industriali, bevande a base di caffeina, ecc. Oltre ad essere ipercaloriche, sono anche le principali responsabili di carie, obesità e diabete;
  • panini e pizzette da fast food;
  • surgelati precotti;
  • gli insaccati (wurstel, mortadelle, salami, salsicce, prosciutti…) sono compresi anche fra i cibi da evitare perché ricchi di grassi e sale, mentre tollerata è la fesa di tacchino perché più magra;
  • cibi fritti, danneggiano le cellule e gli acidi grassi trans in essi contenuti aumentano la vulnerabilità della pelle ai raggi U;
  • creme aromatizzanti in bustina o tubetto, ricche di coloranti, conservanti, ecc;
  • caramelle, confetti, gomme da masticare, poiché contengono, nella maggior parte dei casi, dolcificanti nocivi come l’aspartame e l’acesulfame-k, assolutamente dannosi per l’organismo;
  • besciamella e panna, perché contengono farina raffinata, zuccheri e amidi, insomma tutti gli ingredienti che si dovrebbero evitare per una dieta sana ed equilibrata;
  • marmellate e confetture zuccherate o edulcorate, “light”, “zero”;
  • frutta sciroppata e frutta in scatola;
  • dadi, estratti e gelatine per brodo;
  • granite, gelati surgelati;
  • lieviti artificiali, lievito di birra;
  • patate bollite, purè di patate istantaneo, patatine fritte in sacchetto;
  • liquori;
  • acqua frizzante addizionata di anidride carbonica;
  • oli vegetali raffinati e/o idrogenati, margarine, burro di arachidi, creme dolci al cacao.

Anche le sottilette e i formaggini sono banditi dalla corretta alimentazione, poiché sono composti da miscele di formaggi non fermentati a sufficienza, che vengono fusi tutti assieme e resi morbidi spesso grazie all’utilizzo dei polifosfati, dannosi per la salute.

Da evitare anche le zuppe pronte perché ricche di sodio, causa spesso di ritenzione idrica, gonfiore e pressione alta.

Anche per quanto riguarda la carne rossa è consigliabile limitarne il consumo perché contiene L-Carnitina, una sostanza che favorisce l’accumulo di depositi di grasso nei vasi sanguigni e che può essere causa di ictus e infarto.

In conclusione, per una buona e sana alimentazione è indispensabile preferire i prodotti freschi e naturali, da cucinare senza troppi condimenti e in maniera semplice. Dare sempre ampio spazio a frutta e verdura è una regola da seguire per garantire una buona salute!

Share.

Leave A Reply