Pressione alta: cause, sintomi, prevenzione, rimedi naturali e alimentazione

0

La pressione alta (ipertensione), ovvero la tendenza ad avere la pressione più alta della norma, dipende da una contrazione delle arterie, che oppongono resistenza al passaggio del sangue. Si tratta di una condizione da non sottovalutare né trascurare, poiché, se protratta nel tempo e non affrontata nel dovuto modo, potrebbe portare a gravi conseguenze per la salute, compreso un maggior rischio di ictus ed infarto.

La pressione alta inoltre, a lungo andare, rischia di compromettere il buon funzionamento del cuore, costretto alla fatica di dover necessariamente aumentare lo sforzo per pompare il sangue. L’ipertensione, che sembra prediligere il sesso femminile, si manifesta generalmente nella fascia d’età compresa fra i 30 ed i 60 anni, ma fortunatamente uno stile di vita adeguato e abitudini sane possono aiutare a tenere il disturbo lontano o sotto controllo; nel caso il problema sia serio e necessiti di una terapia medica idonea, esistono cure farmacologiche mirate di dimostrata efficacia.

Vediamo come affrontare al meglio l’ipertensione.

Le cause della pressione alta

Le cause dell’ipertensione sono varie e piuttosto numerose: sedentarietà, ansia e stress prolungati, disfunzioni tiroidee e renali, uso di droghe e medicinali, fumo e alcolici, malattie dell’apparato cardiovascolare, problemi ormonali e difficoltà digestive sono in genere i principali motivi per cui si soffre di pressione alta.

Alle cause appena menzionate si aggiunge l’alimentazione, nel senso che un consumo abituale o eccessivo di determinati cibi e bevande può portare all’insorgenza del disturbo; spesso, alla base di un problema di ipertensione da cause alimentari, c’è semplicemente un esagerato consumo di caffè. Ci sono poi casi, neanche tanto infrequenti, in cui l’ipertensione è un problema ereditario e costituzionale, che riguarda più membri di una stessa famiglia.

Pressione alta: i sintomi

L’ipertensione è una patologia piuttosto subdola, in quanto raramente, o solo quando se ne soffre in forma davvero grave, si manifesta con sintomi chiari, evidenti ed inequivocabili, che sono mal di testa, ronzio alle orecchie, nervosismo, palpitazioni, vampate di calore, vertigini, sanguinamento dal naso e difficoltà visive, tutti disturbi, come è evidente, che potrebbero riferirsi a molte altre cause, alcune delle quali anche banali. Se avete il sospetto di soffrire di ipertensione rivolgetevi al medico, il solo in grado di fare una diagnosi certa e stabilire la relativa terapia.

Rimedi naturali per combattere la pressione alta

Posto che l’ipertensione non va mai trascurata, che deve essere accertata da un medico e strumenti diagnostici adeguati e che, ove e quando necessario, occorre assumere farmaci specifici che devono essere prescritti e monitorati dallo specialista, è pur vero che uno stile di vita salutare e regolare supportato da validi rimedi naturali, può giovare moltissimo al soggetto che ne è affetto.

I rimedi naturali più utilizzati contro la pressione alta sono:

  • aglio: si tratta del miglior rimedio naturale per combattere la pressione alta. Il segreto è nell’allicina, una sostanza in esso contenuta, che migliora la fluidificazione sanguigna e l’elasticità dell’aorta. Si dovrebbe mangiare uno spicchio d’aglio al giorno, ma il problema, a tutti noto, è quello dell’alitosi, cui si aggiunge una non facilissima digeribilità;
  • cipolla: utile anch’essa per abbassare la pressione;
  • sedano e cetrioli: mangiati crudi ogni giorno, aiutano a tenere la pressione sanguigna ai giusti livelli;
  • frutta secca e banane: aiutano a regolare la pressione grazie all’abbondanza di potassio in esse contenuta;
  • magnesio: questo elemento è un vero toccasana per l’organismo, poiché, oltre a tenere lontana l’ipertensione, aiuta a tenere sotto controllo stress e tensione nervosa. Gli alimenti più ricchi di magnesio sono: semi di zucca, germogli di soia, frutta secca, datteri, piselli, carciofi, fichi, verdura a foglia verde, come spinaci, bietole, biete coste ed erbette.;
  • cioccolato nero: probabilmente il rimedio più goloso fra tutti quelli adatti a regolare la pressione del sangue: il segreto è nei polifenoli;
  • biancospino: è ipotensivo e sedativo, pertanto aiuta a combattere l’ipertensione e le contrazioni arteriose derivanti da un sistema nervoso troppo eccitato;
  • pervinca, tiglio, vischio, foglie e radici di celidonio, foglie di olivo: sono tutte piante dall’ottimo potere ipotensivo, efficaci se consumate sotto forma di infusi e decotti. Per quanto riguarda modo d’impiego e posologia, fatevi consigliare da un medico omeopata (le erbe possono avere effetti collaterali e pertanto non dovrebbero mai essere assunte di testa propria, senza aver prima chiesto il parere di un medico).

Consigli utili per combattere e prevenire la pressione alta

Abbiamo già detto quanto uno stile di vita adeguato giovi al benessere (anche) dell’apparato cardiocircolatorio, quindi, per non incorrere in problemi di pressione alta e/o tenerla sotto controllo, si dovrebbe:

  • ridurre drasticamente il sale a tavola: il sale è fortemente ipertensivo e non dovrebbe essere aggiunto agli alimenti (che lo contengono già). Ciò vuol dire anche evitare tutti quei cibi particolarmente ricchi di sale, come salumi, insaccati, formaggi stagionati, prodotti conservati ecc. (informatevi sugli alimenti “a rischio”);
  • evitare o ridurre al minimo l’assunzione di caffè durante la giornata;
  • mangiare con regolarità evitando gli eccessi;
  • ridurre il più possibile e per quanto possibile ansia e stress, fonti di ipertensione. Potete aiutarvi anche con la pratica di discipline dolci, come lo yoga e la meditazione. Esercizi di respirazione ben eseguiti, possono a volte rivelarsi sufficienti ad abbassare la pressione arteriosa;
  • no al fumo! Il fumo fa male a tutto, alza la pressione sanguigna e indurisce le arterie. Chi soffre di ipertensione dovrebbe assolutamente smettere di fumare il prima possibile. Ciò vale addirittura di più per le donne che facciano uso della pillola anticoncezionale. Se il vostro è un vero e proprio problema di tabagismo e non riuscite a smettere, chiedete aiuto ad un medico;
  • no a droghe e alcol. Per droghe ed alcol vale lo stesso discorso del fumo;
  • si all’attività fisica. Muoversi fa bene, anche al cuore e alla pressione. Non occorre trasformarsi in maratoneti o in patiti di fitness e palestra, basta un po’ di esercizio non troppo intenso ma costante. I più pigri possono limitarsi ad una passeggiata quotidiana di almeno mezz’ora;
  • evitare l’obesità. Se ci si trova in una condizione di sovrappeso, cercare di perdere (con criterio) i chili di troppo. L’obesità causa ipertensione.

In generale quindi, per evitare di incorrere in problemi di pressione alta, bisognerebbe seguire regole di vita equilibrate, ma poiché, come in precedenza accennato, i sintomi di tale malattia sono difficilmente riconoscibili, sarebbe opportuno farsi controllare periodicamente la pressione, soprattutto a partire dai 30 anni d’età.

Le persone che appartengono ad una famiglia in cui più membri sono soggetti ad ipertensione, dovrebbero cominciare ad eseguire gli opportuni controlli fin da giovanissimi ed eventualmente farsi seguire da uno specialista.

Share.

Leave A Reply