Unghie che si sfaldano: cause, alimentazione e rimedi naturali per rinforzare le unghie

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Se le tue unghie sono fragili e si spezzano facilmente, allora questo articolo fa per te. Scopri perché le unghie si sfaldano, l’alimentazione consigliata per rinforzare le unghie ed i più efficaci rimedi naturali contro le unghie che si sfaldano.

Le mani sono un biglietto da visita importante ed averle curate dà immediatamente una bella impressione di sé agli altri, ma l’aspetto delle unghie non è solo un fatto estetico, bensì lo specchio della salute dell’intero organismo.

Le unghie sane e normali appaiono rosee, piuttosto lucide, uniformi (senza ispessimenti, striature ed avvallamenti) e di consistenza robusta ed elastica, ma non sempre esse si presentano così; fra i problemi più comuni che possono affliggerle c’è lo sfaldamento, che avviene quando la lamina ungueale si sdoppia ed alcuni suoi pezzetti, letteralmente, si staccano dal resto dell’unghia lasciandola particolarmente fragile e priva di difese.

Questo disturbo, tecnicamente chiamato “onicoschizia lamellina”, può avere varie cause, che è sempre possibile affrontare nel modo giusto e con buoni risultati.

Cerchiamo di comprendere meglio perché, a volte, le unghie si sfaldano, quali possono esserne i motivi, come affrontarli e i migliori rimedi naturali per migliorare la situazione in maniera semplice e a costo zero.

Unghie che si sfaldano: cause comuni

Perché le unghie si sfaldano? L’onicoschizia lamellina, ovvero la tendenza delle unghie (generalmente delle mani) a sfaldarsi, contempla diverse cause, le più comuni delle quali sono:

Disturbi tiroidei

Tra le cause patologiche più frequenti, tuttavia facilmente risolvibili, delle unghie che si sfaldano, ci sono i disturbi tiroidei, in particolare l’ipotiroidismo; in tal caso occorre rivolgersi ad un bravo endocrinologo, che dopo aver valutato accuratamente la situazione, prescriverà la terapia idonea.

Stress psico-fisici

Momenti di eccessivo nervosismo, stress ed ansia possono ripercuotersi negativamente anche sulla struttura delle unghie, che diventa più fragile e soggetta a rotture e sfaldamenti; anche in tal caso bisogna affrontare la situazione alla base, se necessario anche facendosi seguire dal punto di vista medico.

Sostanze chimiche

Il contatto con sostanze chimiche aggressive, quelle ad esempio, contenute in detersivi e prodotti di pulizia per la casa, può, soprattutto se prolungato, indebolire le unghie e farle ammalare.

Traumi

I traumi a danno delle unghie (contusioni, schiacciamenti ecc.) possono indebolirle e renderle soggette a sfaldarsi.

Cosmetici e solventi

L’utilizzo, soprattutto se continuo, di smalti e cosmetici per unghie di scarsa qualità, contenenti sostanze chimiche aggressive, contribuiscono a seccare e devitalizzare le unghie; lo stesso dicasi per i solventi di solito usati per togliere la lacca, se sarebbe preferibile scegliere senza acetone.

Invecchiamento

Il naturale processo di invecchiamento dell’organismo riguarda, come è ovvio, anche le unghie, ma un’alimentazione appropriata ed opportuni trattamenti mirati a rinforzarle e a ringiovanirle, possono dare, specie se combinati, risultati più che soddisfacenti.

Carenze alimentari

Un regime alimentare scarsamente equilibrato è una delle cause che più spesso si riscontrano alla base delle unghie fragili soggette a spezzarsi e sfaldarsi; ciò dipende dal fatto che ad esse mancano nutrienti essenziali, come vitamine e calcio, indispensabili a mantenerle forti e vitali.

Disidratazione

Esattamente come la pelle (e tutto il corpo) anche le unghie hanno necessità di idratarsi sia dall’interno che dall’esterno: bevete almeno 1,5/2 litri di acqua al giorno ed usate specifiche creme ed unguenti, meglio se la sera prima di coricarvi.

Come rinforzare le unghie con l’alimentazione?

Come abbiamo anticipato, una delle cause più comuni tra quelle che comportano fragilità e sfaldamento delle unghie, è un’alimentazione sbilanciata e quindi carente di alcuni nutrienti; le unghie in particolare, letteralmente si nutrono di Calcio, Amminoacidi, Minerali, Vitamina A e Vitamina B6, che pertanto devono essere introdotti a sufficienza attraverso il cibo.

Per unghie forti e sane dunque, fate in modo che nel piatto non manchino mai:

  1. Proteine ad alto valore biologico, contenute in uova, latte e derivati, carne, pesce, ma anche legumi, cereali, alghe, soia e pollame;
  2. Amminoacidi solforati, che trovate in pesce, pollame, albume d’uovo, broccoli, semi di sesamo e di zucca;
  3. Vitamina A, presente in latte, uova, crostacei e tutti gli ortaggi/verdure/frutti di colore rosso arancio, come carote, peperoni, pomodori, melone, pesche, albicocche ecc.
  4. Vitamina C, presente in larga misura nei vegetali. La trovate in: limoni, agrumi in genere, fragole, pomodori, prezzemolo, lattuga, cavoli, broccoli e radicchio. Poiché la Vitamina C, in larga misura, si perde con la cottura, per quanto vi è possibile cercate di consumare i suddetti alimenti crudi.
  5. Vitamina E. Essa abbonda nei semi oleosi come mandorle e avocado, negli oli di estrazione e nelle erbette aromatiche;
  6. Ferro. Quello maggiormente biodisponibile lo trovate nelle carni, ma è abbondantemente presente anche nei legumi e nelle verdure. Per far sì che il ferro contenuto in queste ultime sia assorbito in misura più larga dall’organismo, conditele con del succo di limone appena spremuto: la vitamina C, legandosi al ferro, lo renderà più assimilabile;
  7. Zinco. Trovate questo elemento nelle ostriche, nel fegato, nella carne, nel latte e nei suoi derivati;
  8. Selenio. E’ presente in carne, pesce, tuorlo d’uovo, latte e derivati;
  9. Calcio. Lo trovate in abbondanza nel latte e nei suoi derivati (quindi anche nello yogurt);
  10. Rame. Abbonda in cacao, nocciole, fegato, ostriche, noci, arachidi, crusca, patate e germe di grano;
  11. Fosforo. Ne è ricco il pesce;
  12. Silicio. Presente soprattutto in cereali, ortaggi e frutta.

Rimedi naturali per le unghie che si sfaldano

Per porre rimedio al problema delle unghie fragili che si sfaldano, in farmacia, erboristeria e internet è possibile acquistare specifici prodotti rinforzanti e protettivi che, se usati con costanza, garantiscono ottimi risultati, ma si può anche ricorrere al fai-da-te, ovvero preparare in casa, con gli stessi ingredienti che si hanno nella dispensa della cucina, unguenti, maschere ed impacchi anch’essi decisamente validi e, aspetto di non poco conto, economici.

A ciò si aggiunge l’assoluta mancanza di sostanze chimiche e/o aggressive, pertanto la compatibilità con qualsiasi tipologia di cute, anche la più delicata e sensibile: ecco una carrellata dei migliori rimedi naturali per le unghie che si sfaldano da provare subito.

Olio e limone

Si tratta di un classico rimedio “della nonna” che sfrutta le mille virtù dell’olio extravergine d’oliva e del limone. Mescolate in quantità sufficiente un po’ di olio evo e di succo di limone fino a creare un composto che poi applicherete sulle unghie dopo averle lavate ed asciugate accuratamente. Massaggiate il composto cercando di far penetrare i principi attivi nelle unghie e non risciacquate. Eseguite il trattamento per 3 volte a settimana preferibilmente prima di andare a letto.

Limone e Tea Tree Oil o Olio di mandorle dolci

All’olio evo indicato per il rimedio precedente, sostituite qualche goccia di Tea Tree Oil o di Olio di mandorle dolci (trovate entrambi in erboristeria e nella grande distribuzione). Il primo, estratto dall’Albero del tè, vanta riconosciute proprietà antimicotiche, battericide e disinfettanti, il secondo invece, come è noto, è un potente elasticizzante, nutriente e ricostituente naturale.

Aceto di mele, olio e birra

Questo rimedio casalingo rinforza le unghie e le deterge a fondo combattendo anche funghi, batteri e micosi grazie alla presenza dell’aceto di mele. Create un liquido omogeneo mescolando in una ciotola birra, aceto di mele (rigorosamente biologico) e olio (regolatevi ad occhio per la quantità) e immergete le mani nel composto, dopo averle lavate con acqua e sapone e asciugate, per un quarto d’ora circa, infine sciacquate con acqua tiepida e tamponate delicatamente con un asciugamano in morbida spugna.

Miele e oli per rinforzare le unghie

Versate qualche goccia di olio di ricino e qualche goccia di olio di germe di grano in una boccetta dello smalto vuota e ben lavata, poi aggiungete il miele, chiudete e agitate. Tutte le sere, prima di coricarvi, passate il composto sulle unghie con l’apposito pennellino, proprio come se fosse uno smalto. La cura deve durare almeno un mese.

Decotto di equiseto

Preparate un decotto mettendo in infusione in acqua bollente due cucchiai rasi di equiseto essiccato (in erboristeria) per 10 minuti. Lasciate raffreddare ed immergete le mani e le unghie per un quarto d’ora. Questo trattamento va bene anche per i piedi, tanto più che l’equiseto è anche un ottimo fungicida e battericida.

Acqua e bicarbonato

Mettete a mollo le mani per dieci minuti in una bacinella riempita con acqua tiepida e bicarbonato: le unghie resteranno perfettamente pulite ed anche più forti

Impacco per le unghie che sfaldano

Comprate una crema rinforzante e nutriente per mani e unghie, spalmatela in notevole quantità sulle mani e, per l’appunto, sulle unghie, massaggiando leggermente, dopodiché infilate dei guanti di cotone o avvolgete le estremità con della pellicola trasparente e dormite così tutta la notte. Il mattino dopo togliete tutto e vedrete che le vostre mani e le vostre unghie avranno un aspetto eccellente.

Unghie che si sfaldano: consigli utili

Per unghie sane, forti e belle, mettete in pratica i seguenti consigli:

  • Adoperate solo smalti di qualità, possibilmente privi di sostanze chimiche particolarmente aggressive e/o dannose.
  • Non applicate mai lo smalto sulle unghie senza aver prima steso una base trasparente protettiva; i pigmenti coloranti e i componenti chimici della lacca, in tal modo, non entreranno a contatto diretto con la superficie ungueale.
  • Le unghie hanno bisogno di respirare: non mettete lo smalto tutti i giorni e fra un’applicazione e l’altra fate trascorrere un po’ di tempo.
  • Cercate di non far entrare in contatto mani e unghie con detersivi e detergenti per la casa e per il bucato; usate sempre dei guanti protettivi.
  • Evitate, o usate solo sporadicamente, unghie finte e ricostruzioni, che non lasciano respirare le unghie come dovrebbero.
  • Non tenete le mani e le unghie per troppo tempo a mollo in acqua.
  • Per allontanare micosi ed infezioni, lavate tutti i giorni le unghie con acqua e sapone strofinandole con un apposito spazzolino.

E voi, quali rimedi naturali utilizzate per combattere le unghie che si sfaldano?

Share.

Leave A Reply