Dolci alla curcuma: ricette facili e veloci

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La curcuma è una spezia di colore giallo dorato che si caratterizza per il profumo particolarmente pungente. Ricca di principi attivi benefici per il nostro organismo, l’uso della curcuma in ambito officinale e gastronomico si perde nella notte dei tempi, dato che già i popoli antichi ne facevano abbondante impiego. In questo articolo scoprirete alcune ricette di dolci alla curcuma facili e veloci da preparare.

La parte più utilizzata di questa piantina spontanea di cui esistono oltre 80 specie diverse è la radice, che può essere acquistata ed impiegata sia fresca che essiccata.

In cucina la curcuma si rivela una spezia gustosa e versatile, in grado di conferire un sapore ed un gusto del tutto nuovi a carni, verdure, risotti e frittate, per non parlare del curry, di cui costituisce l’ingrediente di base.

Lo stesso vale per i dolci: con la curcuma acquisiscono un tocco di piccante esoticità che incontra, in genere, il gusto di grandi e piccini.

Ricette di dolci alla curcuma facili e veloci

Di seguito vi suggeriamo 5 ricette di dolci alla curcuma facili e veloci da provare subito.

Biscotti alla curcuma

Iniziamo le nostre ricette di dolci alla curcuma con i biscotti alla curcuma. In pratica si tratta di un classico che va sempre bene: i biscotti alla curcuma sono ottimi per la colazione, per una pausa dolce nel pomeriggio e ogni volta che, durante la giornata, ci venga voglia di mettere sotto i denti qualcosa di sfizioso ma, al tempo stesso, salutare.

Per fare questi biscotti procuratevi una terrina, versatevi dentro 250 grammi di farina, 50 grammi di fecola di patate, 60 grammi di burro ammorbidito e 70 grammi di zucchero preferibilmente di canna e mescolate, poi unite 2 cucciai di curcuma in polvere e una tazza di latte fresco.

Amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi, quindi lasciatelo riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Appiattite perfettamente l’impasto e create i biscottini aiutandovi con un coppapasta, che darà loro la giusta forma.

Mettete in forno, lasciate cuocere per 20 minuti a 180°C e i vostri dolcetti sono pronti da gustare.

Sorbetto alla curcuma

Questo dolce alla curcuma è perfetto per rinfrescare il palato nelle calde giornate estive ma, perché no, anche quando le temperature sono più basse, poiché esse non devono farci rinunciare a questo tipo di leccornie semplici e salutari, soprattutto se ne andiamo matti.

Per preparare questo sorbetto fate bollire l’acqua in un tegame piuttosto piccolo, quindi versatevi dentro 200 grammi di zucchero preferibilmente di canna grezzo e 40 grammi di curcuma in polvere, quindi abbassate il fuoco sotto il pentolino e fate sobbollire per 5 minuti, infine aggiungete 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere, spegnete la fiamma, fate raffreddare e mettete in freezer per 5/6 ore circa.

Ricordatevi di mescolare il dolce più o meno ogni mezz’ora.

Muffin alla curcuma

Un muffin speciale, forte e speziato, che accontenterà anche i gusti più esigenti.

Procuratevi (per 12 muffin): 200 grammi di latte di soia, 1 cucchiaino di aceto di mele, 140 grammi di zucchero grezzo di canna, 50 grammi di olio di semi di girasole, 60 grammi di farina di farro integrale, 130 grammi di farina tipo 0, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaino di cremor tartaro, 1 cucchiaino di vaniglia, 1 cucchiaino di curcuma in polvere e sale q.b.

Prendete una ciotola, versatevi il latte e l’aceto di mele e mescolate finché il latte non diventerà “cagliato” e cremoso.

Mescolate da parte tutti gli altri ingredienti setacciando la farina e il cremor tartaro, quindi aggiungete zucchero, bicarbonato, curcuma, vaniglia ed un pizzico di sale, dopodiché mescolate ed amalgamate perfettamente.

Aggiungete l’olio di semi nella ciotola con il latte e mescolate con molta energia, quindi unite tutti gli ingredienti, secchi e liquidi, finché non otterrete un composto omogeneo.

Se vi sembra ancora troppo liquido, aggiungete un po’ di farina regolando la quantità per raggiungere la consistenza giusta.

Prendete dei pirottini (in carta o silicone fa lo stesso) e riempiteli per 3/4 con l’impasto, mettete in forno statico a 180°C e lasciate cuocere per 25 minuti.

Crema pasticcera alla curcuma vegana (senza uova)

Chi è vegano e quindi non mangia nessun alimento di derivazione animale, può provare questa crema pasticcera senza uova, ma non per questo meno buona e sfiziosa.

Procuratevi: 500 grammi di latte di farro (oppure di riso per i celiaci), 100 grammi di panna vegetale, 40 grammi di farina di riso integrale, 100 grammi di zucchero di canna raffinato e 4 grammi di curcuma in polvere.

Mettete il latte, lo zucchero e la curcuma in un pentolino e sciogliete tutto a freddo poi accendete il fuoco e, a fiamma piuttosto bassa, aggiungete la farina di riso e la panna vegetale.

Mescolate continuamente finché il composto non bolle, quindi moderate la fiamma abbassandola un po’ e continuate a mescolare finché la crema non sarà sufficientemente densa.

Lasciate raffreddare; per evitare che sulla superficie della crema si formi una pellicina che, a sua volta, andrebbe a creare grumi all’interno, mentre il composto riposa e raffredda, coprite il recipiente che lo ospita con la pellicola trasparente.

Questa crema si presta a più utilizzi: vi si può farcire una torta alla frutta ad esempio, oppure mangiarla al cucchiaio, pertanto a voi la scelta.

Torta carote e curcuma

Questo dolce alla curcuma semplice e genuino è adatto alla colazione, alla merenda e a soddisfare quel languorino che ogni tanto sopraggiunge durante la giornata; unendo le virtù della carota e della curcuma, questa torta è adatta a tutti, anche ai più piccoli.

Procuratevi: 100 grammi di olio di semi di girasole, 150 grammi di zucchero di canna, 250 grammi di farina di dolci, 230 grammi di carote grattugiate, 3 uova, il succo di un limone biologico (non trattato), buccia grattugiata di due arance biologiche (non trattate), 30 grammi di uvetta, 1 cucchiaio di curcuma in polvere e 1 bustina di lievito vanigliato per dolci.

Mettete l’uvetta ad ammorbidirsi in una tazza riempita di acqua oppure di rhum (secondo i vostri gusti).

In una ciotola grattugiate la buccia delle arance ed aggiungete olio, zucchero, succo di limone e, con una frusta, amalgamate perfettamente il tutto.

Mettete le uova una per volta, poi le carote finemente grattugiate, l’uvetta bene ammorbidita e strizzata del liquido e infine la curcuma in polvere; mescolate ancora e aggiungete, pian piano, il succo del limone. Infine aggiungete la farina ed il lievito setacciati (con un colino).

Prendete uno stampo a cerniera per dolci del diametro di 24 centimetri e imburratelo completamente, quindi infarinatelo appena, dopodiché aggiungete l’impasto di carote e curcuma e mettete in forno a 180°C, lasciando cuocere per circa 35 minuti (per assicurarvi del giusto grado di cottura usate il classico metodo dello stecchino).

Togliete la torta dal forno e fatela raffreddare. Se vi piace l’idea, potete spolverare sul dolce un po’ di zucchero a velo.

Share.

Leave A Reply