Primi piatti con la curcuma: ricette facili e veloci

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La curcuma è un rizoma di origine asiatica ormai sempre più diffuso anche nella cucina occidentale. Andiamo a scoprire come utilizzare questa spezia in cucina ed alcune ricette facili e veloci per preparare primi piatti con la curcuma.

Questa radice, che costituisce l’ingrediente di base del curry, dona al cibo un aroma piuttosto intenso ed una tipica colorazione giallo ocra.

La curcuma, che sotto molti aspetti somiglia allo zenzero, si trova in commercio essiccata o macinata; forte e speziata, la curcuma è adatta soprattutto alla preparazione di primi piatti, riso in particolare, e per insaporire la carne.

Non sai come usarla?

Ecco 5 ricette facili e veloci di primi piatti con la curcuma.

Pasta curcuma e carote

Una pastasciutta diversa dal solito, speziata e fresca, alleggerita e resa più sana dalle verdure.

Per 4 persone procuratevi i seguenti ingredienti:

  • 1 albume d’uovo,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 30 grammi di broccolo,
  • un po’ di maggiorana,
  • olio extravergine di oliva,
  • 20 grammi di olive del tipo Gaeta,
  • 1 peperoncino,
  • 30 grammi di peperone,
  • un po’ di vino bianco,
  • 12 pomodori datterini,
  • 2 grammi di curcuma,
  • 100 grammi di farina,
  • parmigiano,
  • 50 grammi di carota,
  • 100 grammi di carota frullata,
  • 20 grammi di cipolla rossa,
  • 130 grammi di semola,
  • 30 grammi di zucchina,
  • un po’ di timo,
  • 8 foglie di basilico,
  • un pizzico di sale.

Sopra una spianatoia mettete la farina e 100 grammi di semola, quindi unite il frullato di carote, l’albume e la curcuma. Impastate con cura finché il composto non raggiunge la consistenza giusta, quindi mettetelo in frigorifero e lasciatelo lì per mezz’ora.

Ricavate gli spagnetti usando la trafila o la chitarra da una sfoglia dello spessore di circa 2 millimetri, cospargete con la semola rimasta e create delle matassine.

Tagliate a cubetti zucchine, peperoni, cipolla rossa e carote e fate a cimette i broccoli.

In una padella versate un po’ di olio extravergine di oliva e lo spicchio d’aglio, dopodiché fate soffriggere le verdure. Aggiungete il peperoncino e alzate la fiamma, quindi sfumate con del vino bianco e fate cuocere ancora per qualche minuto. Unite i pomodorini e le olive, spruzzate un po’ di sale, aggiungete il timo e la maggiorana sgranati.

Fate cuocere gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata e tenete da parte un po’ dell’acqua di cottura. Versate gli spaghetti nella padella con le verdure e fateli saltare aggiungendo l’acqua di cottura.

Per condire usate un filo di olio evo, una spolverata di parmigiano e le foglioline di basilico fresco.

Minestra di legumi con la curcuma

Ecco un primo piatto perfetto per le giornate più fredde ed uggiose, quando si ha la necessità di mangiare qualcosa di ricco, nutriente e rifocillante. In più, questa gustosa minestra è davvero facile e veloce da preparare.

Per 4 persone vi occorrono:

  • 2 litri di acqua o brodo,
  • 150 grammi di fagioli all’occhio secchi,
  • 150 grammi di fagioli cannellini secchi,
  • 100 grammi di lenticchie rosse decorticate,
  • 250 grammi di patate,
  • 25 grammi di scalogno,
  • 3 grammi di curcuma in polvere,
  • 1 rametto di rosmarino,
  • 40 grammi di olio evo,
  • sale e pepe q.b.

La base della preparazione della minestra sta nell’ammollo corretto dei legumi, che devono essere lasciati in acqua fredda per circa 10-12 ore, dopodiché sono pronti. Per favorire l’ammorbidimento potete aggiungere all’acqua un cucchiaino di bicarbonato di sodio.

In una pentola mettete ad appassire lo scalogno tritato a fuoco basso in un po’ di olio evo, aggiungete i cannellini e i fagioli all’occhio e lasciateli insaporire.

Coprite con 1 litro e mezzo di acqua (o brodo) e aggiungete un pizzico di sale, quindi fate cuocere per 50 minuti circa.

Tagliate le patate a dadi piuttosto spessi e metteteli in acqua fredda.

A cottura dei fagioli ultimata, quindi trascorsi i canonici 50 minuti, aggiungete le lenticchie dopo averle sciacquate.

Scolate, unite le patate e lasciate cuocere ancora 25 minuti. Se vi sembra che l’acqua o il brodo siano eccessivamente evaporati aggiungetene un po’ ben caldo, profumate con il rosmarino e versate la pasta nel tegame.

Lasciate cuocere per qualche minuto, poiché la pasta deve rimanere molto al dente, quindi unite la curcuma, il sale e il pepe.

La pasta deve rimanere al dente e i legumi morbidi, creando un insieme perfettamente amalgamato.

Servite la minestra calda dopo averla fatta riposare per qualche minuto; aggiungete un filo di olio evo e guarnite con un rametto di rosmarino.

Risotto alla curcuma

La curcuma, lo abbiamo detto, è perfetta con il riso: questo risotto alla curcuma è un classico che piace, in genere, proprio a tutti.

Per 4 persone vi occorrono:

  • 300 grammi di riso carnaroli,
  • 120 grammi di curcuma fresca da pulire,
  • 60 grammi di cipolle bianche,
  • 1 litro di brodo vegetale,
  • 20 dl. divino bianco,
  • 40 grammi di burro,
  • 40 grammi di parmigiano Reggiano da grattugiare,
  • un po’ di erba cipollina,
  • sale e pepe.

Preparate il brodo vegetale, pelate e tritate la cipolla, lavate e asciugate la curcuma (per farlo usate guanti usa e getta da cucina, in quanto la curcuma fresca macchia). Tagliate la curcuma a cubetti dello spessore di circa mezzo centimetro, o più piccoli se volete: ve ne servono circa 62 grammi.

In un tegame fate sciogliere il burro, aggiungete curcuma e cipolla e fate stufare a fiamma medio/bassa per 10 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo caldo (altrimenti il composto si stufa e secca troppo).

Unite il riso e lasciatelo tostare qualche minuto finché non diventerà trasparente, quindi sfumate con il vino e fatelo evaporare e continuate a far cuocere il riso aggiungendo il brodo caldo pian piano e girandolo molto spesso.

Quando il riso è pronto, spegnete la fiamma e unite burro, parmigiano grattugiato ed erba cipollina finemente sminuzzata. Mescolate e fate amalgamare tutti gli ingredienti, spruzzate un po’ di pepe e servite.

Pasta pomodorini e curcuma

La tradizionale e mediterranea pasta con i pomodorini freschi, acquista un sapore del tutto nuovo grazie all’aggiunta della curcuma.

Per 2 persone vi occorrono:

  • circa 200 grammi di pasta a vostra scelta,
  • 10/12 pomodorini,
  • un cucchiaino di curcuma,
  • olio extravergine di oliva,
  • sale q.b.

Mentre l’acqua per la pasta inizia a scaldarsi, lavate accuratamente i pomodorini e tagliateli a metà, quindi fateli cuocere in una padella per circa dieci minuti insieme ad un filo di olio evo e una spruzzata di sale.

Fate cuocere la pasta bene al dente, scolatela e versatela nella padella con i pomodorini, quindi fatela saltare per qualche minuto. Alla fine aggiungete la curcuma e mantecate. Servite la pasta subito, ben calda.

Spaghetti aglio, olio, peperoncino e curcuma

Quante volte colti da un improvviso attacco di fame o da visite inaspettate, vi siete cimentati nella preparazione della pasta aglio, olio e peperoncino? Si tratta indiscutibilmente di uno dei primi piatti più facili, veloci e al tempo stesso gustosi in assoluto, ma questa versione ha un tocco in più: la curcuma, quindi un sapore più forte e deciso.

Per 4 persone vi occorrono:

  • circa 400 grammi di spaghetti,
  • 3 spicchi di aglio,
  • 1 cucchiaino di peperoncino in polvere,
  • 2 cucchiaini di curcuma in polvere,
  • 4 cucchiai di olio evo,
  • sale q.b.

Mentre gli spaghetti cuociono in abbondante acqua salata, tagliate l’aglio a fettine sottili e mettetelo a rosolare in una padella antiaderente, quindi spegnete la fiamma e unite sia la curcuma che il peperoncino.

Scolate la pasta al dente conservando una tazza dell’acqua di cottura, quindi mettetela nella padella in cui si trova il condimento. Alzate la fiamma e fate insaporire girando ed amalgamando gli ingredienti. Se vi sembra un po’ troppo secca, aggiungete l’acqua di cottura che avete messo da parte. Servite subito, ben calda.

Share.

Leave A Reply