Secondi piatti con lo zenzero: ricette facili e veloci

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Spezia di origine orientale, lo zenzero è sempre più usato ed utilizzato anche da noi in cucina: il suo aroma piccante e pungente è in grado di conferire un sapore completamente diverso anche al piatto più banale. Se non sai come utilizzare lo zenzero in cucina, in questo articolo puoi trovare alcune ricette di secondi piatti con lo zenzero facili e veloci da preparare.

Oltre ad essere buono e versatile, tanto da poter essere utilizzato per la preparazione di ogni tipo di pietanza, dall’antipasto al dessert, lo zenzero è anche ricco di principi benefici per il nostro organismo: principalmente esso stimola la produzione di succhi gastrici favorendo i processi digestivi, è un potente anti nausea (perfetto contro il mal d’auto) ed aiuta a lenire la tosse.

Dello zenzero (in inglese chiamato Ginger per via del suo contenuto di gingerina) si adoperano soprattutto le radici fresche o in polvere.

Qualche idea su come usarlo in cucina?

Ecco 5 ricette di secondi piatti allo zenzero facili e veloci.

Pollo allo zenzero

Un classico “rivisitato” che assume una connotazione insolita grazie alla presenza dello zenzero fresco.

Per 6 persone vi occorrono:

  • 2 Kg. di pollo intero,
  • 20 grammi di burro,
  • 1 radice di zenzero fresco,
  • 3 mele,
  • 3 pere,
  • 2 limoni biologici (non trattati),
  • 1 cipolla,
  • 2 spicchi di aglio,
  • un pizzico di pepe,
  • 3 cucchiai di miele,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • mezzo cucchiaino di zenzero in polvere,
  • mezza bustina di zafferano,
  • un pizzico di sale.

Crea un composto mescolando i 2 spicchi d’aglio schiacciati, il miele, il succo dei limoni, lo zafferano e un pezzetto di zenzero grattugiato, quindi spruzza tutto con un po’ di sale e pepe.

Spella il pollo con delicatezza, ovvero inserendo il dito fra la pelle e la carne, senza strapparla, poi, con un pennello da cucina, passa il composto di spezie dentro e fuori il pollo, mettendone un po’ anche sotto la pelle (usa un pennellino più piccolo).

In una casseruola con il fondo spesso, fai scaldare un po’ di olio d’oliva e metti il pollo a rosolare su ogni lato; quando la carne appare dorata, aggiungi la cipolla tagliata a fettine sottili, un bicchiere d’acqua e un pizzico di sale. Copri e fai cuocere per oltre un’ora a fuoco piuttosto basso.

A cottura ultimata togli il pollo dal tegame e schiaccia bene la cipolla sul fondo, quindi fai rosolare in una padella imburrata le mele e le pere sbucciate e tagliate in quarti, quindi unisci al pollo e alla salsa e servi.

Bresaola vegana con chutney di pesche

I vegani non rinunciano affatto al gusto in tavola, anzi, possono godere di piatti saporiti e sfiziosi come questo che vi proponiamo, un secondo “fuori dal comune” in cui dolce e salato si sposano alla perfezione dando vita ad un insieme squisito.

Per chi non lo sapesse, il chutney (si pronuncia “ciatni”) è una sorta di marmellata speziata di origine indiana.

Per 4 persone vi occorrono:

  • 300 grammi di bresaola vegana a fette,
  • 4 pesche abbastanza grandi,
  • 100 grammi di zucchero di canna,
  • uno scalogno,
  • un peperoncino intero,
  • 10 grammi di zenzero fresco,
  • un pizzico di cannella in polvere,
  • 1 dl di aceto di mele,
  • un po’ di lattuga,
  • un pizzico di sale.

Tagliate le pesche a pezzetti dopo averle sbucciate e private del nocciolo interno e mettetele in un tegame unendo lo zucchero, lo scalogno sbucciato e tritato, il peperoncino anch’esso tritato e privato dei semini, lo zenzero fresco finemente grattugiato, una spolverata di cannella, sale q.b. e l’aceto di mele, dopodiché lasciate cuocere a fiamma media per una ventina di minuti circa girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Quando il chutney sarà sufficientemente denso, spegnete il fuoco e fate raffreddare.

Sul piatto da portata disponete un letto di lattuga ben lavata e sgocciolata e su di esso, intorno, le fettine di bresaola arrotolate; al centro del piatto mettete il chutney di pesche dentro una terrina e servite.

Stick di tofu allo zenzero e sesamo (ricetta vegana)

Un’altra ricetta vegana nutriente e gustosa, semplice e piuttosto veloce da preparare, che piacerà a tutti.

Per 4 persone procuratevi i seguenti ingredienti:

  • 500 grammi di tofu sodo al naturale,
  • 50 grammi di salsa di soia,
  • 40 grammi di zenzero fresco,
  • 2 cucchiai colmi di salsa senape,
  • un limone biologico (non trattato),
  • 150 grammi di cuore di lattuga freschissimo,
  • qualche fogliolina di basilico,
  • olio di semi di sesamo,
  • olio evo e sale q.b.

Dopo averlo asciugato con un panno, tagliate il tofu in stick e, in una terrina a parte, mescolate 50 grammi di olio di semi di sesamo con la salsa di soia, lo zenzero finemente grattugiato, la senape e il succo di metà limone. Immergete il tofu nel composto e mettete in frigo per mezz’ora ricordandovi di girarlo di tanto in tanto.

Trascorso il suddetto tempo, togliete il tofu dal frigorifero, passatelo nei semi di sesamo e disponetelo con cura sopra una teglia rivestita con un foglio di carta da forno sulla quale avrete versato, a filo, l’olio di semi, quindi inserite nel forno a 180 gradi e fate cuocere per venti minuti circa.

A metà cottura, quindi trascorsi più o meno 10 minuti, il tofu deve essere girato.

In acqua appena salata lasciate scottare la lattuga insieme alle foglie di basilico e al succo del mezzo limone rimasto, quindi scolate con cura e passate sotto l’acqua corrente per fermare la cottura, fate raffreddare e infine frullate insieme a 4 cucchiai di olio evo versati a filo fino ad ottenere una salsa soda, omogenea e ben montata.

Una volta cotti, sfornate gli stick di tofu ed infilzateli nei bastoncini di legno per spiedini; servite disponendo gli stick sul piatto da portata insieme ad una ciotolina con dentro la salsa.

Arrosto di maiale alle prugne e zenzero

Una ricetta a base di carne alleggerita ed aromatizzata alla frutta, che piacerà certamente agli amanti dei sapori forti e inusuali.

Per 4 persone procuratevi:

  • 800 grammi di carne di maiale (vanno bene sia la polpa che il lombo),
  • 12 prugne secche,
  • 1 tazza di tè,
  • 1 cipolla di media grandezza,
  • 2 coste di sedano,
  • 1 carota,
  • 2/3 foglioline di alloro,
  • 1 rametto di timo fresco,
  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere,
  • 1 cucchiaio di zucchero grezzo di canna,
  • 2 limoni rigorosamente biologici (non trattati),
  • 1 bicchiere in cognac (o, in alternativa, di marsala),
  • 1 cucchiaino di farina tipo 0,
  • 2 mele renette,
  • 1 cucchiaio di zucchero bianco (quello classico),
  • 50 grammi di burro,
  • 50 grammi di olio evo,
  • un pizzico di sale.

Tagliate lateralmente la carne di maiale ed inserite all’interno dello spacco le prugne in precedenza denocciolate e lasciate ad ammollare nel tè caldo.

Con lo spago da cucina legate l’arrosto ben stretto e mettetelo in un tegame insieme all’olio, alla cipolla, al sedano e alla carota tutti accuratamente lavati, sgocciolati e tagliati a pezzettini, quindi unite anche le foglie di alloro e il rametto di timo. Fate rosolare in forno a 180°C.

Quando vedete che la carne appare dorata in superficie, cospargetela con zenzero, zucchero di canna, scorza grattugiata dei due limoni, succo di un limone e il cognac (o la marsala) e rimettete in forno per un’ora.

Trascorso il tempo suddetto togliete la carne dal tegame, fate raffreddare quest’ultimo, sgrassatelo, addensatelo con la farina e riscaldatelo.

Tagliate a spicchi le mele renette dopo averle sbucciate, dopodichè cospargetele con lo zucchero e il succo del limone rimasto, quindi cuocetele in una padella per circa 10 minuti insieme al burro.

Disponete gli spicchi di mela una volta cotti intorno all’arrosto tagliato a fette e servite subito accompagnando con la salsa di cottura messa in una ciotolina a parte.

Polpette di tonno allo zenzero

Non le solite polpette: queste sono di tonno, lo zenzero conferisce loro un sapore del tutto nuovo e, in più, sono facilissime e sbrigative da preparare.

Prendete dei filetti di tonno sott’olio e scolateli bene, quindi sbriciolateli in una ciotola insieme ad un po’ di ricotta e parmigiano grattugiato.

Per insaporire il tutto spruzzate zenzero, origano, sale e pepe q.b. e realizzate delle palline delle dimensioni, all’incirca, di una noce.

Passate le polpettine nel pan grattato e friggetele.

Queste sfiziosissime polpette sono perfette servite con un’insalata fresca.

Share.

Leave A Reply