Alimentazione

La pressione alta è il principale fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. In Italia si stima che il 56% degli uomini e il 43% delle donne di età 35-79 anni soffrono di pressione alta. Seguire un’alimentazione sana non solo contribuisce a riportare i valori della pressione sanguigna nei limiti della norma, ma consente di mantenerli a livelli normali nel corso della vita. Ma per abbassare la pressione alta cosa mangiare? Andiamo a scoprire cosa mangiare con la pressione alta e i migliori cibi che abbassano la pressione. Cos’è l’ipertensione? Con il termine “ipertensione”, o pressione alta, ci si riferisce alla pressione del sangue contro le pareti delle arterie. Con il tempo, la pressione alta può provocare danni ai vasi sanguigni, che possono portare a malattie cardiache, malattie renali, ictus ed altri problemi.…

Secondo il Ministero della Salute, circa 15 milioni di italiani adulti soffrono di pressione alta (ipertensione). Se avete la pressione alta, alcuni studi hanno scientificamente dimostrato che potete abbassarla mangiando in modo salutare. Andiamo a scoprire in questo articolo i cibi da evitare con la pressione alta e gli alimenti che potrebbero aumentare la pressione arteriosa. Pressione alta: cibi da evitare Una dieta salutare si incentra su: Proteine magre Legumi Grani interi Latticini con pochi grassi Frutta e verdura Molti alimenti e molte bevande possono essere d’intralcio se state cercando di abbassare la pressione: continuate a leggere se volete sapere quali sono i cibi che fanno alzare la pressione sanguigna e, ovviamente, si dovrebbero evitare con la pressione alta. 1. Sale Il sale ed il sodio sono i vostri nemici se…

Bere acqua e limone al mattino fa bene alla salute o fa male? Cosa succede al corpo assumendola ogni giorno? Bere acqua calda e limone al mattino ha delle controindicazioni ed effetti collaterali? Ebbene, sveliamo tutti i misteri di questa benefica bevanda. Acqua e limone: come e quando berla E’ una bevanda realmente semplice da preparare, a patto di seguire alcune indicazioni. Come si beve l’acqua e limone? In primis si beve la mattina a digiuno. L’acqua deve essere tiepida, non fredda e non bollente. Il limone deve essere spremuto poco prima di bere il tutto. Ricordiamo che il limone deve essere rigorosamente bio. La bevanda può essere dolcificata con un poco di miele nel caso non se ne gradisca il sapore. E’ preferibile assumere questa bevanda con una cannuccia…

La curcuma è una radice dalle mille proprietà. Sicuramente ne avete sentito parlare, in qualsiasi rivista ormai fra diete e rimedi naturali è una spezia super citata. Ebbene, state per scoprire nei minimi dettagli le proprietà della curcuma, i benefici per la salute come si utilizza e le sue controindicazioni. Curcuma: proprietà e benefici Di seguito andiamo a scoprire la composizione chimica di questo rizoma e quali i molteplici benefici si possono trarre dal consumo della curcuma. Composizione chimica della curcuma Fra i principali costituenti della curcuma troviamo (quantità per 100 gr.): Curcuminoidi (derivati del cinnamoilmetano, come la curcumina, la demetossi curcumina e la bis-demetossicurcumina); Terpeni (zingiberene, curcumolo e β-turmerone); Calorie 354; Grassi 10 g; Acidi grassi saturi 3,1 g; Acidi grassi polinsaturi 2,2 g; Acidi grassi monoinsaturi 1,7 g;…

Cosa sono i probiotici? A cosa servono? In quali alimenti si trovano? I probiotici sono microrganismi vivi che, se mangiati, hanno effetti benefici sulla salute (1): sono solitamente, infatti, batteri buoni che svolgono alcune funzioni nel corpo. Stiamo comunque sempre attenti a non confondere i prebiotici con i probiotici. Andiamo a scoprire gli alimenti che contengono probiotici. I probiotici hanno un sacco di potenti benefici per il corpo e per il cervello: potrebbero migliorare la salute digestiva, ridurre la depressione e migliorare la salute del cuore (2, 3, 4). Alcuni test dimostrano perfino che i probiotici potrebbero aiutarvi ad avere una pelle più bella (5). È una cosa diffusa prendere probiotici sotto forma di integratori, ma potete facilmente trovarli anche in alimenti preparati dalla fermentazione batterica (alimenti fermentati). Probiotici: ecco gli…

Cosa sono i prebiotici? A cosa servono? In quali alimenti si trovano? I prebiotici sono tipi di fibre alimentari che nutrono, i probiotici, cioè i batteri buoni dell’intestino. I cibi prebiotici aiutano i batteri intestinali a produrre nutrienti per le cellule del colon e porta ad avere un apparato digerente più in salute (1). Alcuni di questi nutrienti includono acidi grassi a catena corta come il butirrato, l’acetato ed il propionato (2). Questi acidi grassi possono essere assorbiti anche nel sangue e possono migliorare la salute metabolica (2). Stiamo comunque sempre attenti a non confondere i prebiotici con i probiotici. Prebiotici: ecco gli alimenti più ricchi Ecco qui una lista di 19 salutari alimenti prebiotici. 1. Radice di cicoria Tra i migliori cibi prebiotici troviamo la radice di cicoria. Le…

Semplice, economica e di facile reperibilità, la carota è un ortaggio benefico per la nostra salute, che dovrebbe comparire il più spesso possibile sulle nostre tavole. Vediamo dunque di conoscere meglio questo prodotto della natura tanto prezioso: le proprietà delle carote, i benefici per la salute, gli usi e, se ve ne sono, le controindicazioni. Ricca di vitamine e sali minerali, antiossidante, depurativa, amica della pelle, della vista e dell’abbronzatura, la carota è anche versatile dal punto di vista strettamente culinario, poiché si presta ad essere consumata sia cruda che cotta in una grande varietà di ricette gustose e benefiche. Carote: valori nutrizionali Le carote contengono un’alta percentuale di acqua, una buona quantità di fibre, Vitamina A, Vitamina C e Betacarotene, minerali e una buona dose di carboidrati; per essere più…

Il cetriolo, nome botanico Cucumis sativus, appartiene all’ampia famiglia delle Cucurbitaceae ed è un tipico ortaggio estivo, fresco e dissetante. L’alta percentuale di acqua contenuta, fa sì che il cetriolo sia molto apprezzato nelle giornate in cui il caldo è più intenso e si ha voglia di mangiare cibi leggeri, idratanti e rinfrescanti, indispensabili a reintegrare i liquidi e le sostanze che vengono perse con la sudorazione. Dunque portare spesso in tavola i cetrioli è un’ottima e sana abitudine: scopriamo le proprietà del cetriolo, i benefici per la salute, i suoi usi più comuni e, se ve ne sono, le controindicazioni. Cetriolo: proprietà e valori nutrizionali I cetrioli, come accennato, contengono una elevata percentuale di acqua, pertanto sono diuretici e disintossicanti, ottimi per contrastare la ritenzione idrica, causa principale, fra…

Il carciofo, nome botanico Cynara scolymus L., ampiamente coltivato e consumato in Italia, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae che trova largo impiego in cucina per la preparazione di pietanze di ogni genere e, in secondo luogo, nell’ambito della medicina naturale, nella quale viene utilizzato soprattutto per la creazione di rimedi atti a risolvere i problemi di fegato. Dunque il carciofo non è soltanto buono da mangiare ma è anche ricco di qualità utili alla nostra salute: scopriamone proprietà e benefici, gli usi più comuni sia in campo gastronomico che fitoterapico e, se ci sono, controindicazioni ed effetti collaterali. Carciofo: proprietà e valori nutrizionali Oltre all’elevato contenuto di acqua e fibre, che li rendono utili a migliorare le funzioni intestinali, i carciofi sono una preziosa fonte di sali…

Gli asparagi sono un tipico ortaggio primaverile di cui l’Italia è uno dei maggiori Paesi produttori ed esportatori al mondo; gustosi e ricchi di principi attivi benefici, gli asparagi vengono utilizzati in cucina in molti modi diversi. Cerchiamo di conoscere meglio questo prezioso prodotto della natura e di scoprire le proprietà degli asparagi, i benefici, gli usi più comuni ed, eventualmente, le controindicazioni. Asparagi: proprietà nutrizionali L’asparago è ricco di nutrienti importanti e decisamente positivi per il benessere del nostro organismo, a cominciare dall’elevato contenuto di vitamine e sali minerali. Per quanto riguarda le prime, vanno segnalate le vitamine A, C ed E, oltre all’acido folico, mentre fra i secondi va menzionato principalmente il cromo, che aiuta l’insulina a trasportare meglio e in modo più efficace il glucosio dal sangue…

La zucca è considerata il tipico ortaggio autunnale, un vero e proprio dono che la natura ci mette a disposizione, ricco di componenti salutari per il nostro organismo e per questo non dovrebbe mai mancare a tavola nei mesi in cui è disponibile. Cerchiamo di scoprire le proprietà della zucca, i benefici per la salute, gli usi che se ne possono fare in cucina o per la bellezza e, se ci sono, le controindicazioni. Zucca: informazioni generali e valori nutrizionali La zucca è un ortaggio di dimensioni notevoli e forma arrotondata appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae diffusosi nel Vecchio Continente grazie ai coloni spagnoli a partire dal ‘500; in Italia, anche attualmente, se ne fa un largo impiego, sebbene la sua coltivazione, per motivi essenzialmente climatici, appartenga solamente ad alcune regioni…

Lo zenzero è una spezia originaria dell’Asia utilizzata da millenni in Oriente in medicina e in gastronomia, il cui uso si è recentemente diffuso anche da noi per via delle numerose proprietà benefiche che esso possiede. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo prezioso rimedio naturale, le proprietà dello zenzero, i benefici per l’organismo, gli usi più comuni ed eventuali controindicazioni. Cos’è lo zenzero: caratteristiche generali Lo zenzero (Zingiber Officinale) è una pianta erbacea proveniente dall’Asia ed appartenente alla famiglia delle Zingiberacae (come la curcuma). Dal punto di vista terapeutico e culinario, la parte che conta è la radice (in realtà un rizoma), in quanto ricca di numerose sostanze curative, tra le quali gingerina e zingerone. La radice, a sua volta, si può trovare in commercio e pertanto…

Un’alimentazione sana e corretta sta alla base di quella che si definisce una buona salute. Numerosi studi scientifici dimostrano infatti che la salute si costruisce a tavola, in base al cibo che mangiamo. Per questo dare importanza alla dieta è fondamentale, in quanto deve essere varia ed equilibrata, per mangiare bene e fornire al corpo tutte le sostanze nutritive di cui ha realmente bisogno. Infatti, mangiare bene non vuol dire saziarsi fino al limite, ma consumare piuttosto cibi buoni e di qualità in un ambiente piacevole e rilassante, per godere fino in fondo il gusto e il sapore di un alimento. Una dieta equilibrata non significa mangiare un pasto al giorno o magari abbuffarsi con quantità esagerate: è invece importante stabilire porzioni sufficienti e consumare un po’ tutti i cibi…