Ceretta brasiliana, quando non farla

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La ceretta brasiliana o Brazilian Wax è un tipo di ceretta nata a Manhattan nel 1987. Si tratta di un tipo di ceretta ideata per eliminare i peli superflui dalla zona inguinale e dal pube femminile. La caratteristica principale delle depilazione brasiliana è che non viene usata la cera a caldo, bensì una pasta di zucchero ottenuta mescolando zucchero, acqua e limone o un mix di resine d’albero e cera d’api. Ma quanto dura la ceretta brasiliana? E ci sono rischi e controindicazioni? E’importante anche sapere quando non fare la ceretta brasiliana.

Ceretta brasiliana: che cos’è?

In teoria la ceretta brasiliana è un metodo di depilazione specifico nato per la zona inguinale: serve per eliminare del tutto o quasi i peli della zona genitale e quelli presenti a livello dei glutei. Se viene fatta tramite il Metodo Brasiliano si utilizza una cera non a caldo realizzata con resine di albero, cera d’api, olio di Argan, miele e aloe vera. Il fatto che non sia una cera a caldo permette di lavorarla meglio con le mani, applicandola in uno strato sottile che permette di strappare i bulbi piliferi senza spezzarli. Inoltre evita anche danni ai capillari.

La ceretta brasiliana solitamente prevede due passaggi: col primo si eliminano la maggior parte dei peli, mentre con il secondo si cerca di rendere la pelle più liscia.

Il termine, però, a volte genera confusione. La ceretta brasiliana vera promette di eliminare tutti i peli dalla zona genitale e quelli presenti fra i glutei: in questo caso viene definita Hollywood (visto che la tendenza è quella di essere totalmente glabri). In alcuni casi, però, viene lasciata una sottile striscia a livello delle labbra. Esiste anche la ceretta americana che lascia una specie di triangolo, togliendo solamente la peluria che potrebbe fuoriuscire dallo slip. Per complicare le cose, c’è anche la ceretta moicana, con triangolo sottile e che serve per i bikini più ridotti.

Quanto dura?

Una ceretta brasiliana ben fatta può durare anche due settimane. Tuttavia i risultati migliori si ottengono se viene fatta un’adeguata preparazione della pelle e se viene eseguita da personale esperto.

Il momento migliore per farla è subito dopo il ciclo mestruale in quanto la cute è leggermente meno sensibile.

Come prepararsi?

Per far durare più a lungo una depilazione brasiliana, sarebbe meglio eseguire uno scrub sulla cute umida il giorno prima di fare la ceretta. E’ anche importante farlo quando i peli iniziano a ricrescere. Fondamentale poi mantenere la pelle idratata: la cera potrebbe non aderire bene sulla pelle secca.

Dopo lo strappo, la cute rimane più sensibile. Il giorno successivo alla ceretta è bene evitare di prendere il sole o fare lampade abbronzanti. Non usate neanche deodoranti o profumi alcolici. E evitate di andare in piscina: il cloro potrebbe causare irritazioni.

Durante la ricrescita, poi, potrebbe essere necessario fare un passaggio a settimana con il rasoio: serve a pareggiare i peli, in modo da prepararli alla prossima ceretta. Evitate anche subito dopo la ceretta l’uso di pantaloni molto stretti.

Vantaggi della depilazione brasiliana

Ci sono alcuni innegabili vantaggi nell’uso della ceretta brasiliana:

  • visto che rimuove il pelo a partire dal bulbo pilifero, dura più a lungo
  • non richiede l’uso delle strisce di carta
  • viene eseguita tramite prodotti naturali
  • crea traumi minori alla pelle, anche se aspettatevi un po’ di rossore e eritema
  • riduzione del numero di peli incarniti

I falsi miti della ceretta brasiliana

La cosa curiosa è che ci sono alcuni falsi miti che girano intorno alla ceretta brasiliana. Molte donne decidono di farla perché sono convinte che aiutino a mantenere la zona più pulita: nulla di più falso. Uno dei compiti dei peli pubici è quello di proteggere queste zone delicate da infezioni. Inoltre garantiscono condizioni di umidità tali da ridurre la proliferazione di funghi e batteri. I peli pubici non creano una minor igiene, anzi, il contrario. Certo, questo dipende da quanto curiamo l’igiene intima: se non ci si lava a cadenza regolare, è normale che l’igiene non sia mantenuta, ma non certo a causa della presenza di peli pubici.

Ceretta brasiliana: bikini

Ceretta brasiliana: rischi

La ceretta brasiliana è sicura al 100%? Alcuni rischi ci sono:

  • arrossamenti e eritema
  • sviluppo di follicolite
  • dolore
  • infezioni virali tramite asciugamani contaminati o rapporti sessuali. I microtraumi legati alla depilazione favoriscono l’ingresso di virus, fra cui il cosiddetto mollusco contagioso. Si tratta di un’infezione virale causata da un Poxvirus che provoca la comparsa di escrescenze in tutto il corpo. In questo caso, le escrescenze si formano a livello dei genitali per poi estendersi in altre parti
  • allergia alle sostanze usate

Quando non fare la ceretta brasiliana

Ci sono alcuni motivi per cui la ceretta brasiliana potrebbe essere sconsigliata:

  • se non si sopporta il prurito relativo alla ricrescita dei peli
  • costa di più rispetto a una ceretta intima normale
  • in caso di presenza di infezioni in zona genitale
  • se si soffre di psoriasi, dermatiti o eczemi
  • in caso di gravidanza: non è il caso di rischiare infezioni in zona genitale proprio in questa delicata fase

Foto: Pixabay

Share.

Leave A Reply