Dieta detox: i 7 migliori superfood per dimagrire senza morire di fame

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Ormai da un po’ di tempo si parla della dieta detox come di un periodo di disintossicazione necessario. Ma si parla anche sempre di più di superfood o super alimenti. Cosa sono e come combinarli al meglio per ottenere i migliori risultati?

Cos’è la dieta detox?

Cominciamo dall’inizio: una dieta detox è un regime alimentare temporaneo, che non dovrebbe durare più di due o tre settimane. Il presupposto è quello che viviamo tutti in un mondo inquinato, nel quale non è facile alimentarsi correttamente, mentre è molto semplice accumulare tossine.

Dieta detox: perché serve?

Il quadro generale della popolazione italiana, come di tutta quella occidentale, è che siamo persone sedentarie, che non si muovono abbastanza. Siamo sovrappeso, mangiamo schifezze e abbiamo molti vizi, come il fumo e l’assunzione di alcolici. Ma prima di tutto ci sono l’abuso di zuccheri, grassi idrogenati e saturi, conservanti, coloranti e altre sostanze pericolose delle quali rimane traccia nel cibo che portiamo a tavola.

Mangiamo male?

Sì, perché una famiglia media solitamente compra tutto ciò che le serve al supermercato, cercando di spendere meno possibile. Ma in quei mega santuari del consumismo veniamo attratti da tonnellate di cibo spazzatura. Merendine, dolci, dolciumi, biscotti, affettati, creme spalmabili, gelati, dessert di ogni tipo e alimenti confezionati iper lavorati. Cosa significa?

Gli alimenti altamente processati sono quei cibi che, come le merendine, vengono prodotti industrialmente con ingredienti di qualità molto bassa e badano più al gusto, al profumo e ad apparire golosi, piuttosto che all’aspetto nutrizionale. Diciamoci la verità: finiamo spesso per mangiare più per gola che per fame.

Ma il problema non sono soltanto gli alimenti pre-confezionati, i dolcetti e le bibite gassate. Anche i più salutisti possono essere letteralmente raggirati al supermercato. Comprare frutta e verdura, carne e pesce, cibi senza glutine e alimenti senza zuccheri non ci mette al sicuro dalle tossine.

Chi mangia sano è fuori pericolo?

Tutti gli ortaggi, la frutta e la verdura che troviamo al supermercato vengono coltivati intensivamente, e questo è il problema principale. L’agricoltura intensiva è quella che mira al massimo profitto: da un ettaro di terreno deve spremere il più possibile per massimizzare i guadagni. Vengono quindi impiegati macchinari di ogni tipo, ma anche pesticidi, erbicidi, fertilizzanti artificiali, i terreni vengono sfruttati e si impoveriscono e l’inquinamento da sostanze tossiche colpisce le acque, il suolo, l’aria, fauna, flora e… i nostri organismi.

Spruzzare pesticidi, insetticidi e altre sostanze tossiche su una pianta di pomodori significa far bere al frutto questi stessi veleni. Tracce di questi componenti chimici li troveremo perciò nell’acqua e nelle fibre del pomodorino che metteremo nella nostra bella insalata.

Alla fine ci ritroveremo con frutta e verdura contaminate da sostanze pericolose come il glifosato, giudicato tossico e cancerogeno da moltissime ricerche scientifiche. Pensate che un giardiniere americano ha ottenuto un risarcimento di 289 milioni di dollari perché il diserbante che ha utilizzato per molti anni gli ha provocato un grave linfoma della pelle! Stiamo parlando di una sentenza definitiva che ha condannato la Monsanto (la famosa produttrice del diserbante Roundup), da poco fusa con la Bayer (quella delle aspirine) e che in futuro potrebbe ricevere altre 4.000 querele dello stesso tipo!

Per gli animali vale lo stesso discorso: gli allevamenti intensivi utilizzano farmaci di ogni tipo, soprattutto antibiotici per non fare ammalare il bestiame o il pesce. Ma tutti questi farmaci rimangono nelle carni, nel latte e in tutti i prodotti derivati.

Tornando alla nostra dieta detox, emerge come il motivo principale per cui ci serve una completa disintossicazione è perché mettiamo sotto stress l’intero organismo e lo inquiniamo con abitudini poco sane e un’alimentazione scorretta che producono molte tossine.

Cosa sono le tossine?

Le tossine sono dei composti chimici invisibili che si insinuano nel nostro organismo, oppure prodotti dal corpo stesso. Sono sostanze che possono essere presenti nell’aria che respiriamo, nell’acqua, nella frutta e verdura e nei prodotti derivati dagli animali. Gli antibiotici, i pesticidi e i fertilizzanti rilasciano tossine. Ma anche i coloranti e i conservanti, e gli agenti inquinanti dispersi nell’ambiente come i metalli pesanti, le microplastiche e molti altri.

Il nostro corpo produce tossine in maniera completamente naturale, come sostanze di scarto dei processi metabolici. La digestione trasforma il cibo in energia, ma rimangono alcuni scarti che devono essere filtrati dal fegato, dai reni ed eliminati con l’urina e le feci. Anche la respirazione ci aiuta ad eliminare delle tossine, ma tutti questi organi disintossicanti naturali non bastano. Alcune sostanze, in particolare i metalli pesanti, non riescono ad essere espulsi dall’organismo, e rimangono dentro di noi mettendo a rischio la nostra salute.

I rischi per la salute dei metalli pesanti sono moltissimi: il nostro governo ci mette in guardia dal pericolo di contaminazione da alluminio. La pellicola che tutti utilizziamo da decenni per conservare gli alimenti, potrebbe essere pericolosa! Ma sono stati ritrovati arsenico e mercurio negli alimenti confezionati senza glutine, piombo e nichel nelle sigarette elettroniche, succhi di frutta pieni di piombo e arsenico

Ecco allora che una dieta detox può aiutarci a disintossicare l’intero organismo da tutte queste sostanze. Non solo, siccome la dieta mira a eliminare moltissimi alimenti confezionati, grassi e pieni di zucchero, può aiutare anche a dimagrire.

La dieta detox fa dimagrire?

Una dieta disintossicante può aiutare a dimagrire? La risposta è sì. Non che la dieta detox sia concepita appositamente per perdere peso, ma si tratta pur sempre di un regime dietetico sano ed equilibrato, e per questo possiamo perdere qualche chilo di troppo.

Alla base della dieta detox, infatti, si devono evitare le cattive abitudini alimentari. Questo concetto, condiviso con la maggior parte delle diete sane, è un ottimo presupposto anche per perdere peso. Una buona dieta detox deve seguire questi principi di base:

  • evitare gli alimenti confezionati
  • eliminare l’alcol
  • ridurre o eliminare il caffè
  • evitare le bevande zuccherate di ogni tipo, anche i succhi di frutta
  • eliminare gli zuccheri raffinati
  • niente dolci, dolciumi e dessert
  • ridurre le proteine di origine animale e preferire quelle vegetali
  • bere molta acqua
  • fare un po’ di movimento
  • mangiare frutta e verdura biologiche
  • consumare cereali integrali e legumi
  • integrare sali minerali e vitamine
  • aiutare il detox con i superfood

I migliori superfood per la dieta detox

Eccoci arrivati al fulcro del discorso: i superfood disintossicanti fanno dimagrire? Quali sono i migliori? Innanzitutto cerchiamo di capire cosa sono i superfood. Il nome è un’invenzione del marketing per mettere sul mercato frutti esotici e alimenti prima sconosciuti particolarmente ricchi di sostanze nutritive. Non sono miracolosi, ma se utilizzati a dovere e inseriti in un’alimentazione sana e bilanciata, aiutano a mantenerci in salute e in forma.

1 Spirulina: l’alga disintossicante

La spirulina è un’alga verde che cresce in laghi incontaminati ad elevate profondità. Per poter completare la fotosintesi in condizioni di scarsa luce solare, deve produrre moltissima clorofilla. Questa sostanza, indispensabile per la vita delle piante, è un mega antiossidante. Gli antiossidanti ci aiutano a combattere le infiammazioni e mantengono giovani le nostre cellule.

La spirulina ha anche la capacità di legarsi ai metalli pesanti presenti nel nostro organismo per aiutarci ad espellerli. Ricchissima di vitamine e minerali, può essere considerata un integratore multivitaminico completo e naturale.

Certo, il gusto non è dei migliori. Sa di alga, un alimento al quale noi non siamo abituati. Ma la si trova facilmente in comode compresse da assumere con un po’ d’acqua. Ecco la migliore, biologica e priva di pesticidi o altre sostanze.

2 Chlorella: l’alga detox

La Chlorella è la cugina della spirulina: si può considerare un alimento completo ed è un potente antiossidante. Parliamo di un’alga d’acqua dolce ricchissima di proteine e con tutti gli amminoacidi essenziali. Ricca di Omega-3, ma soprattutto di clorofilla. Si dà il caso che la chlorella è l’alimento in natura più ricco in assoluto di clorofilla!

Ricca anche di ferro, è ottima contro l’anemia, i dolori mestruali e la circolazione. Ottima per eliminare i metalli pesanti dall’organismo. Anche in questo caso il gusto è molto forte. Meglio optare per la versione in compresse. La migliore sul mercato è questa:

Chorella in Tavolette Bio
L’alga che depura l’organismo dai metalli pesanti

Voto medio su 8 recensioni: Buono

€ 11,50

3 Moringa: la pianta tropicale depurativa

Non è ancora molto conosciuta dalle nostre parti, ma in alcune zone del mondo è celebrata come una pianta divina. Questo perché la moringa ha la capacità di depurare le acque torbide e renderle potabili! In alcune zone dell’Africa, la moringa viene utilizzata principalmente per questo scopo. Ma è anche un alimento completo e una pianta di cui non si butta via niente.

Utilizzata da sempre nella medicina Ayurvedica, la moringa è disintossicante, antiossidante, aiuta ad abbassare gli zuccheri nel sangue e il colesterolo e può aiutare a dimagrire!

Polvere di Moringa Bio
Moringa Oleifera

Voto medio su 23 recensioni: Buono

€ 20,00

4 Matcha: il tè verde detox

I giapponesi bevono questo tè verde da secoli. Forse non sarebbero contenti a vedere questo tè, utilizzato nelle cerimonie più importanti, venduto come prodotto dimagrante e detox, tuttavia le sue proprietà lo hanno portato al successo internazionale. Il matcha è un tè verde dimagrante ricco di antiossidanti.

Il matcha ha proprietà drenanti e antinfiammatorie, e ha un ottimo sapore. In commercio se ne trovano molti ormai, ma occorre fare attenzione al gusto. I più economici solitamente sono di scarsa qualità e hanno un gusto molto amaro. Per un gusto delicato e morbido, ottimo anche per molte ricette, consigliamo questo:

5 Erba di grano: per una dieta detox alcalinizzante

L’erba di grano ha una particolarità curiosa: non è nient’altro una polvere delle giovani piantine del grano comune, ma non contiene glutine. Il grano sviluppa la proteina del glutine dopo un certo periodo dalla nascita della piantina. Per ottenere l’erba di grano vengono raccolte le folglioline verdi delle piantine giovani, quando sono poco più che germogli.

In questo stadio di sviluppo, le piante conservano il massimo dei nutrienti, e la piantina del grano non fa eccezioni. Disintossicante, alcalinizzante e depurativa, l’erba di grano viene consigliata spesso in caso di malattie da infiammazione cronica, come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa.

Polvere di Erba di Grano Bio
Origine Nuova Zelanda

Voto medio su 97 recensioni: Da non perdere

€ 22,00

6 Erba d’orzo: il primo vero superfood

Negli anni ’70 uno scienziato giapponese era convinto che la nascente moda degli integratori fosse una grande esagerazione. Era convinto che la natura già ci offriva alimenti ricchissimi di sostanze nutritive, bastava cercare bene. Arrivò ad analizzare centinaia di piante. Cercando il migliore alimento vegetale al mondo, scoprì le proprietà delle giovani piantine dell’orzo, e in particolare delle foglie germogliate da poco.

L’erba d’orzo non è solo un alimento completo, ricco di vitamine e sali minerali, ma è anche un superfood detox, ricco di antiossidanti e utile per eliminare i metalli pesanti.

Erba d'Orzo in Polvere
Alto Contenuto di Calcio , Proteine e Ferro

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 9,50

7 Curcuma: la spezia antinfiammatoria

Le infiammazioni sono una grande fonte interna di tossine. L’organismo in stato di infiammazione non lavora bene. Le energie del nostro corpo sono impiegate per “spegnere” l’infiammazione, perciò fegato, reni e sistema urinario possono funzionare male. La curcuma è una super spezia, un superfood detox di prima categoria.

Ricca di antiossidanti, la curcuma aiuta a combattere le infiammazioni ed è scientificamente provato che aiuta a combattere l’artrite, l’ansia, la sindrome metabolica e l’accumulo di grassi.  Va sempre assunta con un pizzico di pepe nero, per attivare il principio attivo della curcumina. Non deve essere cotta troppo a lungo e si assorbe meglio in combinazione con grassi e vitamina C. La migliore sul mercato è questa:

Share.

Leave A Reply