Piante Officinali

La pianta di cui parliamo oggi è la salvia officinalis un’alleata che l’uomo utilizza da tempi remoti. Nel mondo è famosa e riconosciuta anche come salvia comune, salvia bianca e non solo. La specie in questione rientra nella famiglia delle Lamiaceae. Adesso vi mostriamo come trarre vantaggi dalla pianta della salvia officinalis. Poco per volta troverete varie informazioni utili per il vostro benessere quotidiano, dai benefici agli usi e le controindicazioni. Attenzione, ci sono anche delle avvertenze in merito ai suoi impieghi. La salvia trova uso in vari settori, non per caso viene suggerita come rimedio naturale contro le infiammazioni del cavo orale, per contrastare l’insonnia, come potente antisettico e non solo. Adesso vi sveliamo alcune delle sue proprietà terapeutiche. Dopotutto è sempre meglio conoscere cosa si compra e si…

Il rosmarino è una nota pianta aromatica molto adoperata in cucina che però ha anche insospettate proprietà e benefici. Affrontiamo l’argomento scoprendo quali sono le proprietà del rosmarino, i benefici per la salute, gli usi e le controindicazioni. Rosmarino: proprietà e benefici ATTENZIONE: le informazioni di seguito riportate non hanno carattere medico bensì informativo. Prima di assumere rimedi a base di rosmarino consultare il medico. Composizione chimica (100 g): Acqua 68g Fibre 14,1g Proteine 3,3g Grassi 5,9g Ceneri 2,2g Carboidrati 20,4g Fosforo 65mg Potassio 668mg Ferro 6,6mg Sodio 26mg Rame 0,3mg Zinco 0,9mg Magnesio 91mg Manganese 1mg Calcio 315mg Vitamina A 2921IU B1 0,04mg B2 0,1mg B3 0,9mg B5 0,8mg B6 0,3mg Vitamina C 21,7mg Folati 109mcg Principi attivi: aminoacidi (acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina,…

La Lavanda è una pianta erbacea dai fiori profumatissimi utilizzata fin dall’antichità in campo farmaceutico, alimentare e cosmetico per via delle sue numerose virtù. Bella e facile da coltivare anche in casa, sia in giardino che sul balcone o anche, se non si ha spazio, sul davanzale, la Lavanda costituisce uno dei rimedi naturali più validi e versatili che la natura mette a nostra disposizione: scopriamone benefici, usi ed eventuali controindicazioni. Lavanda: informazioni generali La Lavanda è una pianta tipica della macchia mediterranea appartenente alla famiglia delle Labiate; i suoi cespugli possono raggiungere un’altezza massima di 80 centimetri e si distinguono per le infiorescenze di colore blu/viola impregnate di un profumo penetrante e persistente largamente utilizzato nella cosmesi. In natura esistono numerose varietà di Lavanda, da quella selvatica, che ama…

Il tarassaco, il cui nome botanico è Taraxacum officinale, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteracee. Nota anche come “Dente di Leone”, questa erbacea è ricca di sostanze depurative ed antinfiammatorie che si rivelano particolarmente efficaci per il benessere e la cura del fegato. Vediamo di cosa si tratta e quali sono le principali caratteristiche, le proprietà, i benefici e le eventuali controindicazioni del tarassaco. Tarassaco: proprietà e benefici per la salute Il tarassaco contiene una grande varietà di minerali e vitamine molto importanti per la salute. Vediamo i valori nutrizionali del tarassaco (100 gr): Calorie 45. Acqua 85 gr. Proteine 2,7 gr. Calcio 187 mg. Ferro 3,1 mg. Magnesio 36 mg. Potassio 397 mg. Sodio 76 mg. Vitamina A 10160 IU, 203% della RDA (RDA=dose giornaliera raccomandata). Vitamina…

Considerata da sempre un vero e proprio antibiotico naturale, l’echinacea è una pianta officinale molto utile per rafforzare le difese immunitarie e per combattere i malanni di stagione, come febbre, tosse, influenza e raffreddore. Scopriamo in questo articolo le proprietà dell’echinacea, i benefici per la salute e le eventuali controindicazioni. Echinacea: caratteristiche generali L’echinacea è una delle regine del polmone verde terrestre, è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Asteraceae diffuse originariamente e in ampissime estensioni nelle americhe del nord, mostrando un’estrema versatilità agli ambienti climatici di quelle zone, crescendo su altopiani e superfici pianeggianti avvallate da distese di sabbia, dove assorbono i raggi del sole che infonde loro un aspetto brillante e vivace. L’echinacea tende a mitigare le sue funzioni vitali nelle stagioni autunnali e invernali, destandosi…

Il suo nome è Rhodiola rosea ma noi la conosciamo come Rodiola, si tratta di una pianta officinale della famiglia delle Crassulaceae, che nei tempi antichi era conosciuta con il nome di radice d’oro. A scoprirne le proprietà curative della rodiola furono i siberiani che ne tramandarono la conoscenza di generazione in generazione. Come riconoscere la Rhodiola Si tratta di una pianta che può raggiungere i 40 cm e presenta fusti carnosi, foglie appiattite e lanceolate. I fiori sono di colore giallo, arancione e rosso, dal profumo simile a quello delle rose. La Rhodiola cresce facilmente nei terreni sabbiosi come in quelli rocciosi e spontaneamente in Scandinavia, Alaska e Lapponia ad alta quota, non è difficile trovarla anche sulle Alpi e sui Pirenei. Storia della Rhodiola Come sopra detto le…

La centella, (Hydrocotyle asiatica o Centella asiatica è il nome scientifico), appartiene alla famiglia delle Apiaceae ed è molto nota soprattutto per le sue proprietà fin dai tempi antichi. Il nome comune con cui è conosciuta è Tigre del prato, per via del fatto che gli animali feriti vi si rotolano sopra per curarsi. Questo nome particolare “centella” viene da “centellinare” perché la pianta beve lentamente e costantemente l’acqua che la circonda, essendo il suo habitat naturale la palude. E’ da sempre nota nei Paesi orientali, soprattutto in India, per le sue proprietà cicatrizzanti, antiage e nella medicina popolare si crede possa curare la lebbra. Come riconoscere la centella La centella è una pianta erbacea che si snoda sul tereno attraverso un gambo strisciante. Le foglie sono raccolte in gruppi…

La vite rossa, o Vitis Vinifera, fa parte delle Vitaceae ed è un arbusto rampicante che può ramificarsi anche per dei metri. La si riconosce per il fusto contorto e perché i rami giovani sovente presentano una peluria, inoltre le foglie nella faccia opposta hanno un cirro che permette loro di aggrapparsi al sostegno. A seguito del termine del ciclo vitale, le foglie perdono il colore verde diventando rosse. I fiori si trovano riuniti in pannocchie ed i frutti sono costituiti da acini, l’uva per l’appunto, che cambiano colore a seconda della maturazione. La vite rossa è una pianta che cresce bene nell’Europa meridionale e nell’Asia occidentale, si sviluppa bene soprattutto nelle zone dove il clima è mite e temperato. Nell’antichità, la vite rossa era considerata al pari di una…

Anticamente le proprietà ed i benefici del cardo mariano erano molto note, con il passare del tempo se ne è un po’ perduta la conoscenza. Scopriamo in questo articolo le proprietà del cardo mariano, quali benefici apporta alla nostra salute e le eventuali controindicazioni. Cardo Mariano: caratteristiche e curiosità Secondo la leggenda, la pianta del cardo coprì Maria, Gesù e Giuseppe alla vista degli inseguitori giunti per mano di Erode. Un’altra leggenda vuole che il latte della Madonna ne macchiò le foglie e per questo fu chiamato Mariano, da qui anche la credenza che favorisse la montata lattea nelle puerpere. Anticamente si credeva anche che curasse i morsi dei serpenti e che li tenesse lontani, che ci si potesse curare l’idrofobia e che i cataplasmi o gli impacchi curassero i…

La pianta dell’equiseto,“Equisetum arvense”, facente parte della famiglia delle Equisetaceae, è conosciuta anche con il nome di coda cavallina o argilla vegetale e le sue proprietà curative son note fin dall’antichità. Fu scoperta come erba portentosa dai greci e dai romani che la utilizzavano per le sue proprietà diuretiche ed emostatiche. Nei Paesi Nordici si riteneva che il decotto con l’aggiunta di miele e burro insipido curasse la nefrite calcolosa ed i dolori renali. Come riconoscere l’equiseto L’equiseto è molto simile ad una felce, possiede un fusto di una cinquantina di centimetri privo di fiori e coperto di foglie aghiformi di un verde intenso. Si riproduce tramite le spore in primavera. Lo si trova nelle zone campestri, nei luoghi umidi, nelle scarpate e nei terreni argillosi. Cosa contiene l’equiseto Questa…

L’alloro è una pianta molto diffusa e molto utile, per profumare l’ambiente, per insaporire i cibi ed è anche un rimedio naturale per via delle sue proprietà benefiche. Scopriamo insieme in questo articolo le proprietà dell’alloro, i suoi benefici per la salute e le eventuali controindicazioni. Alloro: caratteristiche generali Della famiglia delle Lauraceae, si presenta come un arbusto o un piccolo albero con folte foglie verde scuro, dure e profumate, lucide sopra ed opache sotto. I fiori, compaiono in primavera, sono color giallo opaco, riuniti ad ombrello. I frutti si presentano come drupe lucide e nere. L’alloro cresce bene sulle coste del Mediterraneo, la Spagna, la Grecia e l’Asia Minore. Curiosità sull’alloro Anticamente si attribuiva un significato magico-mistico all’alloro: i greci lo adoperavano per le divinazioni, lo si bruciava sul…

Conosciamo tutti la passiflora, che viene coltivata per lo più a scopo ornamentale, quello che meno si conosce sono i benefici e le proprietà della passiflora. Scopriamo meglio questa pianta officinale partendo dalle sue caratteristiche. Passiflora: caratteristiche generali La passiflora è una pianta erbacea perenne rampicante, con fusti simili a liane sottili e verdi, coperti di corteccia. Le foglie si presentano lanceolate ed i fiori, che spuntano in estate sono ermafroditi, ascellari e solitari, sono colorati e dotati di ghiandole nettarifere. I frutti sono commestibili e sono bacche ovoidali o allungate con polpa gelatinosa di colore giallo con semi cuoriformi. La passiflora è una pianta officinale tropicale che cresce bene in centro e sud America, anche se alcune specie provengono dal Nord America, dall’Asia e dall’Australia. La passiflora arrivò in Europa…