Quando bisogna fare la pulizia del viso e perché

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La pulizia del viso è una routine di bellezza e benessere che dovremmo imparare a programmare con cura. Sia che decidiamo di rivolgersi a un’estetista, sia che preferiamo il fai da te, l’importante è farla periodicamente, ma senza esagerare. Se infatti ci accaniamo troppo, magari con prodotti troppo aggressivi per il nostro tipo di pelle, rischiamo di rendere la pelle ancora più secca con formazione di ulteriore sebo e brufoli, cosa che potrebbe esitare anche in infiammazioni della pelle del viso.

Benefici della pulizia viso

Una pulizia del viso ben fatta apporta numerosi benefici:

  • rende la pelle del viso più liscia e luminosa
  • purifica la cute rimuovendo le cellule morte, i brufoli e i punti neri
  • coadiuva il trattamento di acne e altre impurità cutanee
  • riduce il numero di batteri presenti sulla pelle, diminuendo anche le possibili infezioni
  • rimuove gli accumuli di sebo e cheratina sulla pelle

Ogni quanto si fa?

La pulizia del viso fai da te, quella che possiamo fare in casa anche noi, deve essere quotidiana. E’ importante pulire la pelle almeno una volta al giorno, meglio se mattino e sera.

Una volta ogni mese o due, invece, converrebbe farsi fare una pulizia del viso dall’estetista per poter purificare ancora di più la pelle, utilizzando strumenti e tecniche di cui a casa non disponiamo. Di sicuro andrebbe fatta dopo l’inverno e l’estate, periodi dell’anno in cui il clima tende a stressare e rovinare di più la pelle.

Quanto cosa una pulizia viso?

Difficile dire quanto possa costare una pulizia viso. Quella fai da te casalinga dipende molto dal tipo e dalla qualità dei prodotti utilizzati. In questi casi non bisognerebbe mai lesinare sui prodotti, scegliendone di certificati e di alta qualità. Per quanto riguarda una pulizia viso fatta da un’estetista, anche qui molto dipende da quello di cui abbiamo bisogno: a seduta possiamo andare dai 40 ai 70 euro.

Pulizia viso: estetista o fai da te?

Bisogna distinguere fra pulizia viso casalinga e quotidiana e pulizia viso fatta dall’estetista. Di sicuro non si può certo andare dall’estetista tutti i giorni, per cui dobbiamo imparare a prenderci cura della bellezza del nostro viso quotidianamente. Questo tipo di pulizia serve per togliere dal viso smog, sudore, trucco, polvere e tutto ciò che si può depositare su di esso. La pulizia viso dall’estetista, invece, serve per fare trattamenti più specifici, adatti ai diversi tipi di pelle. E’ importante, infatti, adattare la pulizia viso al tipo di pelle:

  • grassa: le ghiandole sebacee producono troppo sebo. Normalmente il sebo protegge la pelle contribuendo a mantenerla idratata, ma se viene prodotto in eccesso ecco che compaiono brufoli, punti neri e acne. La pelle assume un aspetto unto e lucido
  • secca: la pelle è meno elastica, disidratata. La cute si presenta arrossata e desquamata. Le rughe saranno maggiormente visibili
  • mista: sulla pelle del viso ci sono aree secche e aree grasse. Solitamente le parti grassi si trovano su fronte, naso e mento perché qui ci sono più ghiandole sebacee

Pulizia viso fai da te: cetriolo

Pulizia viso fatta in casa

Come fare una pulizia fai da te casalinga? Ecco qualche consiglio:

  • aprire i pori: prendere una pentola, riempirla di acqua calda, avvicinare il viso al vapore, mettersi un asciugamano in testa come per fare i fumenti e rimanere in posizione per almeno 15 minuti. Ovviamente evitate di ustionarvi
  • fare lo scrub: serve per rimuovere le cellule morte. Potete acquistare prodotti specifici o utilizzare un prodotto fai da te ottenuto mescolando insieme acqua, miele e bicarbonato o con zucchero, oli essenziali, miele e yogurt. Bisogna massaggiare delicatamente il viso, lasciar agire per 5 minuti e poi risciacquare con acqua tiepida. Questo passaggio andrebbe evitato se la pelle è molto infiammata, ci sono troppi brufoli o acne. Se avete bisogno di ricette per lo scrub casalinghe, ne avevamo parlato in un altro articolo
  • latte detergente: dopo lo scrub si può passare un latte detergente naturale, ricordandovi di massaggiare bene e di risciacquare il viso
  • applicare una maschera per purificare la pelle: anche qui bisognerà scegliere una maschera adatta al tipo di pelle, trovate le ricette nel nostro articolo. In caso di pelle secca bisognerà idratare la cute, mentre se si ha la pelle grassa, bisognerà ridurre la produzione di sebo. Le maschere vanno fatte agire per almeno una mezz’ora e poi risciacquate
  • usare un tonico: serve per richiudere i pori. Si può fare anche in casa con aceto di mele, tè verde oppure con succo di limone/arancia e rosmarino
  • idratare il viso: bisogna sempre utilizzare la crema viso più adatta per il nostro tipo di pelle

Visto che di solito di mattina c’è sempre meno tempo, appena alzati possiamo detergere il viso con prodotti specifici, sciacquare con acqua tiepida, applicare un tonico e poi una crema idratante o antiage a seconda delle necessità. La sera, invece, possiamo fare una pulizia più approfondita come abbiamo visto poco fa.

Quali prodotti usare?

Il tipo di prodotto, olio essenziale o rimedio cambierà a seconda del tipo di pelle o di problema riscontrato:

  • pelle grassa: miele, limone, arancio, pompelmo, argilla, mela
  • pelle secca: avocado, cetriolo, burro di cocco, burro di Karitè, patata lessa, yogurt
  • punti neri: miele, albume dell’uovo
  • acne: argilla
  • dermatiti e infiammazioni: camomilla, calendula
  • pelle mista: carciofo, yogurt

Pulizia viso dall’estetista

In che cosa consiste la pulizia viso fatta dall’estetista? Anche qui ci sono diverse fasi:

  • pulizia della pelle tramite prodotti detergenti adatti al tipo di cute
  • applicazione di un tonico
  • applicazione di vapore caldo per rendere più morbido il sebo, dilatare i pori e rimuovere i punti neri (da non fare se si soffre di couperose)
  • peeling: consiste nell’applicazione di prodotti desfolianti per togliere le cellule morte (anche qui sconsigliato se si hanno problemi di dermatite, eczema, pelle sensibile o eritema/scottature solari)
  • eliminazione di punti neri e brufoli
  • applicazione di un siero adatto al tipo di pelle e al problema riscontrato
  • massaggio rilassante e linfodrenante
  • applicazione di una maschera viso
  • applicazione di crema idratante

Foto: Pixabay

Share.

Leave A Reply