Gli inaspettati benefici della riflessologia plantare

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La riflessologia plantare è una tecnica naturale che si basa sulla digitopressione. Chi la pratica, attraverso massaggi mirati in punti ben precisi dei piedi (talvolta anche delle mani), realizzati semplicemente con il pollice, tramite una metodologia precisa, può rimettere in equilibrio eventuali problemi legati ai diversi organi interni e ai sistemi che formano l’organismo.

Si basa sul concetto che nei nostri piedi (così come nelle nostre mani) esistono dei collegamenti precisi con ogni parte del corpo. Premendo su questi “pulsanti” si possono stimolare reazioni positive per risolvere piccoli e grandi problemi, agendo di fatto di “riflesso”. Di solito servono un po’ di sedute per capire le problematiche di cui il soggetto soffre e trovare sollievo.

Cos’è e come si fa

La riflessologia plantare è una tecnica di massaggio e di microstimolazione che dai piedi permette di dare beneficio a diverse parti del corpo. Non è una tecnica scientificamente provata, ma si basa solo su teorie secondo cui proprio qui ci siano dei punti che possono rimandare agli organi, alle ghiandole e alle altri parti del corpo. Semplicemente manipolando la parte giusta dei piedi si possano avere effetti sorprendenti sull’organo o il sistema corrispondente.

La terapia naturale si basa sulla digitopressione per stimolare il benessere mentale e fisico di chi si affida a questa disciplina. Tramite un massaggio fatto con i pollici della mano si stimolano dei punti specifici, per ridare equilibrio e armonia all’energia del corpo umano, prendendosi cura “di riflesso” degli organi interni. La terapia olistica non convenzionale influirebbe sulla salute di ognuno di noi.

Durante la seduta il riflessologo utilizza solo le mani per fare i massaggi, non si serve di oli o creme. Dopo aver analizzato il piede del paziente, toccando determinati punti potrà capire dove deve agire. La seduta inizia con il riscaldamento e poi con massaggi nei punti corrispondenti. Potrebbe durare da 30 a 40 minuti e si può ripetere più volte a settimana.

Il riflessologo non è un medico, così come la riflessologia non è un trattamento medico e provato scientificamente.  Non può assolutamente prescrivere farmaci e diffidate da chi propone il trattamento come alternativa a una terapia medica che già seguite.

Usi e benefici

Perché potremmo doverci rivolgere al riflessologo? I campi di intervento possono essere diversi. Le sedute di riflessologia plantare aiutano a rilassarsi, a depurarsi, a combattere il dolore, a ridonare energia e armonia a mente e corpo, a migliorare la circolazione del sangue. I benefici sono diversi se si soffre di queste comuni malattie: mal di testa, mal di schiena, menopausa, asma, eczema, ansia, insonnia, problemi intestinali. Aiuta anche chi sta cercando di smettere di fumare.

Riflessologia plantare contro l’ansia

Per chi soffre di ansia la riflessologia può essere utile per sbloccare la situazione e ritrovare la serenità e la tranquillità. Di solito il blocco riguarda il plesso solare e il diaframma. La zona del piede da trattare è la pianta, sull’articolazione metatarso falangea del secondo dito.

Riflessologia plantare contro la cervicale e altri dolori a collo e testa

Soffrite di cervicale e dolore al collo? La riflessologia può aiutare premendo le giuste “corde”. La parte del piede corrisponde per questa zona del corpo molto delicata riguarda le dita dei piedi sulla pianta e sul dorso, in particolare nella parte laterale interna dell’alluce destro e dell’alluce sinistro.

Riflessologia plantare per chi soffre di insonnia

La riflessologia può essere utile per chi soffre di insonnia e di altri disturbi del sonno, con difficoltà ad addormentarsi, risvegli notturni brevi o lunghi, sonno disturbato, sveglie presto al mattino. In realtà non esistono organi singoli che si occupano di garantirci la massima qualità del sonno, per questo i trattamenti di riflessologia vanno a riguardare tutto il piede con una manipolazione generica che può permettere il rilassamento.

Riflessologia plantare e menopausa

La menopausa è momento di passaggio di ogni donna dalla vita fertile a quella in cui la fertilità femminile non è più presente. Si tratta di un passaggio fisiologico, non privo però di disturbi correlati, causati dall’improvviso crollo ormonale: le donne soffrono di campate di calore, sudorazione, disidratazione, emicrania, stanchezza, aumenti di peso improvvisi. La riflessologia può ridurre i disturbi andando ad agire sulle ghiandole endocrine, ma anche sull’apparato genitale o a livello della testa.

La riflessologia plantare funziona?

La riflessologia plantare funziona? Chi la pratica con costanza è sicuro di averne trovato giovamento, ma c’è anche chi non ha assolutamente risolto i problemi che aveva. Sicuramente è una tecnica che si può usare come supporto ad altri trattamenti medici e non come alternativa, essendo una terapia complementare.

Potete chiedere al vostro medico curante se è il caso di rivolgervi al riflessologo per i disturbi di cui soffrite e valutare con lui come affrontare le sedute, soprattutto se già siete in cura.

Costi

Quanto costa la riflessologia plantare? Ovviamente i prezzi variano in base al tariffario di ogni professionista e anche in base alla durata del massaggio stesso. Si può partire da sedute che hanno un costo di 25 euro, per arrivare a spendere anche 80 euro a visita. L’importante è scegliere una figura professionale della quale vi fidate. Si tratta “solo” di un massaggio, ma affidarvi a mani non esperte potrebbe causare più danni che rimedi.

Potete anche frequentare, magari con amici o il partner, i corsi di riflessologia plantare, per imparare a fare massaggi e automassaggi. Potete anche informarvi presso la Federazione Italiana.

Libri

Se volete, infine, informarvi maggiormente sulla riflessologia, consigliamo tutta una serie di libri utili da leggere:

  • Manuale di riflessoterapia al piede di Hanne Marquardt
  • Atlante di reflessologia plantare. Uno strumento di studio completo e innovativo per operatori e appassionati della materia. Ediz. illustrata di Orlando Volpe e Giorgio Cusin
  • L’orologio degli organi. Vivi al ritmo della medicina tradizionale cinese di Li Wu e S. Nerini
  • Riflessologia plantare. Teoria e tecnica di Claudio Santoro
  • Riflessologia plantare. Metodo W. H. Fitzgerald di Paola Giulianetti
  • Riflessologia plantare 2. Metodo W. H. Fitzgerald di Paola Giulianetti
  • Iniziazione alla riflessologia del piede. Un approccio psicosomatico di Angelo Luciani
  • Manuale di Riflessologia: Ecco come curare i disturbi e le malattie attraverso la riflessologia plantare di Arte Massaggio e Riflessologia Plantare
  • Riflessologia. Tecniche manuali per il benessere e la salute di Barbara Kunz, Kevin Kunz, e al.
Share.

Leave A Reply